Recuperati dipinti trafugati 25 anni fa in una chiesa del salernitano

228
Infante viaggi

Due dipinti sottratti nel settembre del 1994 dal Santuario della Madonna dei Bagni di Scafati in provincia di Salerno, domani alle 18.30 saranno riconsegnati alla comunità francescana della provincia salernitano-lucana. Sono due dipinti olio su tela risalenti al XVIII secolo, trafugati 25 anni fa. Su entrambe le opere sono raffigurati puttini, sezionati dalle grandi pale d’altare realizzate in onore di San Pasquale Baylon e San Francesco di Paola. Il recupero è stato possibile grazie a un controllo amministrativo eseguito in un esercizio di antiquariato di Crotone, che ha portato anche al recupero di un altro dipinto oggetto di furto e di opere contraffatte di un noto autore contemporaneo. In particolare, nel corso delle attività, sono stati fotografati, proprio all’interno dell’esercizio commerciale, una serie di dipinti esposti per la vendita. Fondamentale per l’individuazione delle opere è risultata la comparazione delle immagini con quelle dei beni culturali sottratti contenute nella banca dati gestita dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, che ne ha confermato la provenienza illecita. Successivamente sono stati sottoposti a un esame diagnostico da parte di restauratori della Soprintendenza di Cosenza e di ricercatori dell’Università degli Studi della Calabria. Accertamenti dai quali sono emerse numerose modifiche, ritocchi e tagli che hanno permesso la riconducibilità alle opere originarie. Le indagini condotte dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza, guidati dal capitano Bartolo Taglietti, hanno permesso di denunciare in stato di libertà due persone ritenute responsabili, in concorso tra loro, di ricettazione e riciclaggio.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl