Terremoto in giunta a Montecorice, accese le polemiche. Tarallo attacca Piccirilli

189
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Non si placano le polemiche a Montecorice dopo il terremoto avvenuto all’interno della Giunta con l’azzeramento della stessa, voluto dal sindaco Pierpaolo Piccirilli, e il successivo rimpasto con la “promozione” ad assessore per Roberto Malzone e la nomina di vicesindaco per il capo dell’opposizione, Raffaele Del Mastro. A rincarare la dose è ancora uno degli epurati, l’ex vicesindaco Pasquale Tarallo: «Ha azzerato, dopo la Giunta, anche il risultato elettorale siglando di fatto un patto per le prossime elezioni pensando così di garantirsi la 3° rielezione. Al primo posto trasformismo e il proprio interesse personale ed elettorale».

Poi, l’invito: «Dalla maggioranza e dal Consiglio comunale ci si aspetta uno scatto di dignità nel rispetto del risultato elettorale e dell’interesse pubblico che questo accordo calpesta e umilia. Una cosa mai vista. E una parola, la più importante, la deve dire l’elettorato di questi due ex avversari: non si sentono presi in giro e traditi?!».

Leggi anche Montecorice, Malzone entra in giunta: «Grato al sindaco»; Montecorice, revoca assessori: «Atto ignobile e sleale»; Sindaco azzera giunta a Montecorice, conflitto d’interessi su progetto alla base della revoca

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro