Donna uccisa in casa a Sapri

35
Infante viaggi

Una donna è stata trovata morta in un appartamento in corso Garibaldi a Sapri. Si tratta di una maestra in pensione di 73 anni. Sul posto i carabinieri della compagnia di Sapri e i vigili del fuoco del distaccamento di Policastro Bussentino. Il ritrovamento del corpo è avvenuto verso le 17 e ad allertare i carabinieri è stata una nipote della donna, che non riusciva a mettersi in contatto con la zia. La vittima è stata uccisa con un colpo di pistola alla testa. Subito dopo il ritrovamento del cadavere, i militari della compagnia di Sapri, coadiuvati da quelli della compagnia di Lagonegro, hanno avviato le ricerche del marito 75enne della donna, risultato irreperibile. Dopo alcune ore, nella serata, l’uomo è stato rintracciato in una località nei pressi di Rivello. Interrogato dal magistrato e dai carabinieri, l’anziano ha ammesso di essere l’autore dell’omicidio, riferendo agli inquirenti che, nella giornata di ieri, mente era intento a maneggiare una pistola regolarmente detenuta, sarebbe partito accidentalmente un colpo, che avrebbe colpito la moglie alla nuca.

 

Dopo l’interrogatorio, l’uomo è stato sottoposto a fermo del pubblico ministero per “omicidio volontario” ed associato al carcere di Potenza. Sul posto sono presenti i carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Salerno che stanno eseguendo il sopralluogo sulla scena del crimine, i cui esiti, insieme a quelli dell’autopsia che sarà eseguita nei prossimi giorni, dovranno chiarire la dinamica del delitto. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Lagonegro.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl