Orecchiette con broccoli romaneschi fatti a modo mio

di Federico Martino

Che nella cucina non si deve buttare via niente è un sacrosanto dovere. Io, infatti, cerco di utilizzare tutto il commestibile che c’è in un ingrediente e a volte non tutti sanno che i gambi dei broccoli e delle verdure in genere sono commestibili e non vanno assolutamente scartati. Cominciamo dai broccoli, basta pelarli per eliminare la parte coriacea e il resto si cuoce a dadini, vediamo come fare.

Ingredienti:
350 gr di orecchiette
500 gr di broccoli con parte del gambo
5 -6 pomodorini del piennolo
Aglio
Olio evo
Peperoncino (facoltativo)
Pecorino cilentano
Sale

Preparazione:
Cominciamo a dividere le cime dei broccoli tagliando parte del gambo, spelliamolo e tagliamolo a dadini. In una padella ampia cuociamo i gambi tagliati con olio evo e aglio. Facciamo andare a fiamma vivace per 10 minuti, aggiungiamo mezzo bicchiere d’acqua se asciuga troppo. Nel frattempo mettiamo l’acqua per la pasta e quando comincia a bollire caliamo le orecchiette, facciamo cuocere per 5 minuti e aggiungiamo le infiorescenze (cimette) dei broccoli e portiamo a termine la cottura. Appena i gambi risultano teneri togliamoli dalla padella e mettiamoli nel bicchiere del minipimer oppure in un frullatore. Nella padella mettiamo i pomodorini e la punta di un peperoncino, facciamo cuocere. Frulliamo i gambi, se necessario aggiungiamo un poco d’acqua di cottura della pasta, e rimettiamoli nella padella. Scoliamo le orecchiette e i broccoli versandoli nella padella. Saltiamo il tutto per amalgamare e mantechiamo con una grattugiata di buon pecorino cilentano. Serviamo ben caldi!

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook e su twitter: @CilentoFornelli

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019