Scauratielli, tradizionali zeppole di Natale

0
67

Le puoi gustare solo nel Cilento, sono tipiche zeppole natalizie fatte con farina cotta in acqua e poi lavorata e fritta, accompagnate con il miele e mangiate calde sono una vera delizia. Sono un ricordo di quando la povertà non permetteva l’acquisto di dolci e si creava con quel che si avevano a disposizione, infatti, gli ingredienti che aromatizzano l’acqua, cambiano da ricetta in ricetta. Si trovano anche nel periodo estivo in alcune locande di piatti tipici cilentani, dove sono servite a fine pasto come dolci, calde e accompagnate da un buon limoncello freddo.

Ingredienti:
1 lt di acqua
1 kg di farina
1/2 arancia
Buccia di un limone
2 cucchiai di zucchero
Un pizzico di sale
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 bicchiere di olio di oliva
Abbondante olio di oliva per friggere
Un rametto di rosmarino
Miele

Preparazione:
Facciamo bollire per 10 minuti l’acqua con arancia( anche il succo), limone, vino, olio, zucchero, sale, rosmarino. Trascorso il tempo, quando l’acqua prende colore, togliamo gli aromi e mettiamo la farina in un solo colpo. Cominciamo a mescolare con un mestolo di legno, in maniera energica e continua. Facciamo cuocere finché la pasta non si stacca dalle pareti della pentola, a questo punto, adagiamo il composto su di un piano di legno ungiamoci le mani di olio evo e lavoriamo l’impasto fino a che diventa liscio. Adesso non resta che stenderlo facendone prima dei rotoli spessi un dito e poi avvolgendoli dandole la forma delle classiche zeppole. In una padella mettiamo abbondante olio di oliva e friggiamo le zeppole poche per volta in modo da non far abbassare la temperatura dell’olio. Disponiamole man mano su un piatto da portata e condiamo con miele e a piacere, scorzette di arancia candita.

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook Istagram: #cilentaniaifornelli  twitter: @CilentoFornelli 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here