Pollo al curry e verdure in tajine

A volte la cucina è anche curiosità, avevo sentito tanto parlare del tajine ed ero curioso di provarlo. Adesso ne ho avuta l’occasione e la prima cosa che ho provato a cucinare è un classico marocchino. Il pollo al curry.
Cos’è un tajine: piatto tradizionalmente fatto interamente di terracotta, spesso smaltata o decorata, ed è composto da due parti: una parte inferiore piatta e circolare con i bordi bassi, ed una parte conica superiore che viene appoggiata sul piatto durante la cottura. La forma del coperchio è pensata per facilitare il ritorno della condensa verso il basso e presenta sulla sommità un “pomello” che ne facilita la presa. La parte inferiore di solito è usata per servire il piatto in tavola.

Ingredienti per 3 o 4 persone:
Un pollo da circa 1kg tagliato a pezzi
1 zucchina
1 carota
1 cipolla
3 spicchi di aglio in camicia schiacciati
Olio extravergine
Curry
Curcuma
Zenzero in polvere
Semi di coriandolo
sale

Preparazione:
Versare due o 3 cucchiai di olio sul piatto della tajine. Quando l’olio nella tajine sarà ben caldo, appoggiate i pezzi di pollo sul fondo insieme agli spicchi di aglio in camicia schiacciati. Fate rosolare velocemente, dopodiché chiudete con il coperchio, abbassate il fuoco al minimo e lasciate andare per circa 20 minuti. Nel frattempo tagliate le carote, le zucchine e le cipolle  grossolanamente. Trascorsi i 20 minuti aprite la tajine e versateci le verdure e mescolate un po’. Richiudete e lasciate cuocere per circa altri 20 minuti, poi riaprite e aggiustate di sale, aggiungete le spezie  diluite in ¼  di bicchiere d’acqua  e richiudete. Attendete dai 20 ai 30 minuti lasciando il fuoco al minimo e sul fornello piccolo altrimenti rischiate di bruciare tutto. Potete accompagnarlo con riso Basmati oppure Cous Cous, io preferisco il Basmati per il suo intenso profumo e l’ho preparato semplicemente bollito, poi condito con un poco del sughetto del pollo stesso.

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI
© Riproduzione riservata