Settembre tempo di fichi, facciamone marmellata

La ricetta che vi presento è di Vincenzo Di Santo, uno dei tanti modi per conservare i fichi per l’inverno e gustarli fuori stagione.
«E’ una delle più gustose in assoluto ed è ideale per farcire torte e crostate ma anche per accompagnare il pane e i formaggi stagionati.» Scrive Di Santo « Parliamo della marmellata di fichi, deliziosa sulle fette biscottate per iniziare la giornata con energia e ingrediente immancabile per realizzare dolci autunnali, per realizzarla, oltre ai fichi» continua  «vi serviranno zucchero e un limone di cui userete sia il succo che la buccia grattugiata, prima di mettervi all’opera assaggiate uno dei fichi se è già molto dolce, diminuite le dosi di zucchero altrimenti rischiate di ottenere una glassa ricordate che la marmellata di fichi deve essere saporita ma delicata.»

Ingredienti:
1 kg e mezzo di fichi maturi
1 Kg di zucchero
il succo di 1 limone

Preparazione:
Sbucciate i fichi e interi metteteli a macerare insieme con il succo di limone e la buccia grattugiata per 45 minuti circa
Mettete quindi il tutto in una pentola grande, alta e antiaderente, aggiungete lo zucchero e cuocete a fiamma bassa per altri 45 minuti, mescolando di tanto in tanto per evitare che lo zucchero si posi sul fondo e i fichi si disfino
Durante la cottura preparate i vasetti, lavandoli, sterilizzandoli in acqua bollente per 30 minuti, coperchi compresi. Non importa se i contenitori sono nuovi, questo passaggio va fatto sempre per garantire la giusta igiene e per preservare il sapore della confettura
Quando la marmellata sarà granulosa e non troppo liquida, spegnete il fuoco
Per capire se la consistenza è quella giusta, versate un cucchiaino di marmellata su un piattino e lasciate raffreddare: se si solidificherà un po’, allora il composto sarà pronto per essere messo nei vasetti altrimenti proseguite con la cottura
Nel riempire i vasetti, fermatevi a 2-3 cm dal bordo, chiudete con il tappo e capovolgete per far raffreddare. Conservate la marmellata in un luogo buio e fresco e poi, una volta aperta, gustatevela come preferite considerando che il vasetto andrà messo in frigorifero.