Corno di bue arrostito, peperoni per un contorno saporito

Infante viaggi

Che il peperone sia un alimento poco digeribile è anche vero, ma bastano poche accortezze per farlo diventare molto più digeribile. La parte poco digeribile è la pellicola esterna e basta un sacchetto di carta per toglierla con facilità. Questi peperoni, arrostiti e conditi, possono essere conservati tranquillamente sott’olio per lungo tempo e quindi gustarli anche durante l’inverno. Vediamo come fare.

Ingredienti:
1 kg di peperoni varietà corno di bue
Olio extravergine
Aceto balsamico
Aglio
Sale
Origano (a piacere)
1 sacchetto di carta da pane

Preparazione:
Riscaldiamo una piastra in ghisa o simile e quando diventa molto calda mettiamo i peperoni ad arrostire, giriamoli spesso.
Quando vediamo che la pellicola esterna diventa scura e bruciacchiata possiamo toglierli e quando sono ancora caldi, mettiamoli dentro il sacchetto di carta chiudendoli bene, facciamoli riposare per 10 -15 minuti e poi tiriamoli fuori. A questo punto vedremo che riusciamo a spellarli in maniera veloce.
Usando un tagliere apriamo con un coltello i peperoni e togliamo gli eventuali semi interni e le parti bianche, poniamoli in un contenitore per poterli poi condire.
Tritiamo l’aglio a piccoli pezzi e aggiungiamoli ai peperoni in precedenza tagliati e condiamo il tutto con sale, olio evo e aceto balsamico. Facciamo riposare 10 minuti in modo che assorbano sapore e poi, se riusciamo a resistere dal mangiarli subito, mettiamoli in un vasetto sterilizzato e copriamoli di olio evo, chiudiamoli ermeticamente e conserviamoli in un luogo buio, gustiamoli dopo almeno un mese!

  • assicurazioni assitur

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook e su twitter: @CilentoFornelli

assicurazioni assitur