Riso saltato in padella con piselli, carciofi e speck di montagna

Infante viaggi

A volte serve davvero poco per fare un ottimo piatto. I piselli me li sono conservati da quest’estate, congelandoli già sgranati. Non disdegnate di congelare gli alimenti, se fatto correttamente li troverete inalterati quando li userete. I carciofi sono di Pertosa anch’essi conservati a fine estate. Sapori quasi tutti del territorio che combinati con un ottimo speck di montagna fanno di questo piatto qualcosa di gustoso da fare in venti minuti.

Ingredienti:
400 grammi di riso Carnaroli
300 gr piselli sgusciati
300 gr cuori di carciofo
150 gr speck
½ cipolla bianca
50 gr burro
Grana padano
Olio evo
Sale e pepe q.b.

Preparazione:
Per prima cosa mettiamo l’acqua per il riso e portiamola a ebollizione, caliamo il riso e facciamolo cuocere per almeno 15 minuti. Cuociamo i carciofi tagliati a spicchi e i piselli in una pentola a vapore, in mancanza possiamo anche sbollentarli per 10 minuti in poca acqua. Adesso, mettiamo in una padella 5 cucchiai di olio evo e la cipolla tritata finemente, facciamola appassire e appena diventa trasparente aggiungiamo lo speck tagliato a cubetti, lasciamolo soffriggere per 5 minuti, aggiungiamo i piselli e i carciofi, facciamoli soffriggere e aggiustiamo di sale e pepe. Aggiungiamo ½ bicchiere d’acqua e copriamo, facciamo cuocere per altri 15 minuti. Appena al riso manca poco alla fine della cottura scoliamolo dall’acqua e mettiamolo nella padella con il resto degli ingredienti, portiamo la cottura a termine saltandolo spesso per amalgamare gli ingredienti. Spegniamo i fuochi e aggiungiamo il burro a fiocchi e una spolverata di grana per completare il tutto. Mantechiamo con i rebbi di due forchette e facciamo riposare. Serviamo dopo 3 – 4 minuti.

  • assicurazioni assitur

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook e su twitter: @CilentoFornelli

assicurazioni assitur