Spaghetti con sconcigli, ranci felloni e purpitielli

Infante viaggi

Il mare ci ha regalato la cena, mio figlio in mezz’ora d’immersione sotto casa ha portato un piccolo tesoro degno di nota e nel giro di mezz’ora era tutto in padella. Un gusto intenso di mare dovuto soprattutto allo sconciglio, che in italiano si chiama murice ed è una conchiglia che al suo interno ha un mollusco dal sapore unico e che non sempre può piacere. Che dire dei polpi piccoli di scoglio, una delizia per pochi fortunat, insieme ai granchi stanati a mano.

Ingredienti:
400 gr di spaghetti
3 polpi piccoli
4-5 sconcigli
3 ranci felloni
200 gr pomodorini
1 spicchio d’aglio
Sale e pepe q.b.
Prezzemolo
Olio evo

Preparazione:
Dopo aver pulito i polipetti, tagliamoli a pezzi e dividiamo i tentacoli, sciacquiamo i granchi e i murici e in una padella larga mettiamo 4 cucchiai di olio evo. Per prima cosa mettiamo a cuocere i polpi nella padella, facciamoli rosolare da tutte le parti e copriamo abbassando la fiamma ma non al minimo. In un pentolino mettiamo un dito d’acqua e gli sconcigli, portiamo a ebollizione e dopo 2 minuti spengiamo. A questo punto riusciamo a togliere il mollusco dall’interno, priviamolo della parte scura finale e della placca e teniamoli a parte con un poco dell’acqua di cottura. Con una forbice tagliamo a metà i granchi e aggiungiamoli ai polpi, tagliamo i pomodorini a metà e mettiamoli insieme ai murici in padella aggiustiamo di sale e pepe e facciamo cuocere per altri 10-15 minuti. Nel frattempo caliamo anche gli spaghetti e quando sono al dente, mettiamoli nella padella, amalgamiamo il tutto per un minuto spolveriamo di prezzemolo e serviamo.

  • assicurazioni assitur

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro