Energia sostenibile: “Alento – Monte Stella” il nono Joint Paes d’Italia, il primo in Campania

Infante viaggi

Martedì 8  la struttura tecnica “Covenant of Mayors – Committed to local sustainable Energy” presso la Commissione Europea ha comunicato l’accettazione del Joint Paes “Alento Monte Stella”: «Siamo lieti di annunciare che il vostro Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile – così la Covenant of Mayors verso i sindaci interessati – soddisfa i sei (6) criteri descritti sopra e quindi è stato accettato.  Desideriamo congratularci con voi per questo risultato positivo».

Il Joint Paes Alento-Monte Stella, interessato dal finanziamento,  comprende i seguenti comuni: Casal Velino, Montecorice, Omignano, Pollica, San Mauro Cilento, Serramezzana, Sessa Cilento, Stella Cilento.

Il tutto ha avuto inizio nell’autunno del 2011 quando il Presidente di Consac Gestioni Idriche S.p.a., ing.Luigi Rispoli, accompagnava a Bruxelles numerosi Sindaci del territorio per la sottoscrizione del “Patto dei Sindaci” presso la sede del Parlamento Europeo.

Grazie al supporto del presidente dell’Ato Giuseppe Parente, e del Dipartimento di scienza tecnologiche ambientali (DiSTABiF) della Seconda Università di Napoli con responsabile scientifico Carmine Lubritto, sono stati elaborati ben cinque Joint Paes relativi ai 53 Comuni del Cilento e Vallo di Diano soci di Consac Gestioni Idriche S.p.a.

  • assicurazioni assitur

«Prossimi all’accettazione – comunica il presidente del Consac Luigi Rispoli – sono anche i Jont Paes “Gelbison e Cervati” , “Bussento, Lambro e Mingardo”, “Golfo di Policastro” e “Vallo di Diano e Tanagro”».

«Con l’accettazione di detti Piani, i Comuni, – continua Rispoli – a costo zero grazie al sostegno economico dell’ATO, saranno dotati di uno strumento fondamentale per l’avvio di azioni concrete nel settore energetico e della sostenibilità ambientale. Sono infatti previsti interventi di efficientamento energetico di strutture pubbliche, pubblica illuminazione, uso di fonti rinnovabili, mobilità sostenibile, divulgazione e informazione, progetti innovativi, con un notevole contenimento dei costi nel settore energetico che mette spesso in crisi i bilanci comunali. Ma Consac Gestioni Idriche S.p.a. non si è limitata a questa fase».

«E’ chiaro che tutto il lavoro – spiega Rispoli – ad oggi svolto troverà, però, concreta attuazione se si riuscirà a reperire le risorse necessarie per la realizzazione degli interventi previsti nei singoli Piani».

«Se da una parte – conclude Rispoli – per le progettazioni si potrebbe ottenere il contributo con l’ammissione a finanziamento della richiesta nel “Programma Elena” è da augurarsi che la Regione Campania nell’ambito dell’utilizzo dei “Fondi Europei” destinati all’energia riconosca una priorità per quei comuni che per primi in Regione si sono dotati di “Piani di Azione per l’Energia Sostenibile” già accettati dalla Commissione Europea. E’ infatti da far rilevare che il Joint Paes “Alento Monte Stella”, a cui a breve, come detto, seguiranno gli altri quattro Joint Paes del territorio gestito da Consac Gestioni Idriche S.p.a., è l’unico in Campania e si aggiunge agli otto già approvati in tutta Italia».

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur