Autunno: tempo di cachi, una confettura particolare ma gustosa

Vi capita mai di avere un eccesso di frutta e non sapere cosa farne? Ebbene dopo che mi hanno regalato alcuni chili di cachi, mi sono posto il problema e alla fine ho deciso di fare una confettura. Non avevo mai fatto la confettura di cachi e quindi un giro sul web mi ha schiarito le idee, tante ricette diverse ma almeno sapevo come procedere e ho fatto di testa mia.

Ingredienti:
1 kg di cachi ben maturi
800 gr di zucchero
1 limone
1 aroma di vaniglia (meglio se un baccello)
Barattoli sterili

Preparazione:
Semplice da realizzare ma ci vuole pazienza soprattutto.
Tagliamo i cachi a pezzettoni avendo cura di eliminare i semi, mettiamoli in una ciotola e irroriamoli con il succo del limone. Prendiamo un frullatore capiente e mettiamo il tutto dentro, (se non ci entra, non preoccupatevi lo farete in due volte) frulliamo tutto e mettiamo in una pentola, aggiungiamo lo zucchero e portiamo a ebollizione.
Facciamo sobbollire per almeno 40 minuti girando spesso e dopo 20 minuti aggiungiamo anche l’essenza di vaniglia (o il baccello).
Appena trascorsi i 40 minuti proviamo a vedere a che punto è la cottura e per farlo c’è un metodo semplice, versiamo 1 cucchiaino di composto su un piattino e facciamolo raffreddare, incliniamo il piattino e se la confettura resa ferma è pronta e può essere messa nei barattoli.
Versiamola quando è ancora bollente, chiudiamo i vasetti ermeticamente e mettiamoli capovolti su di un piano, facciamoli raffreddare completamente in quella posizione, otterremo cos’ il sottovuoto che ci permetterà di conservare la confettura anche per un anno.
Poniamo i vasetti in un luogo buio e fresco e usiamoli a colazione o per farcire crostate! 

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook e su twitter: @CilentoFornelli