Risotto con piselli, pancetta e crema di baccelli

Infante viaggi

Primavera, dolce primavera. Come dolci sono i piselli che nascono in questo magnifico periodo dell’anno, cosa c’è di meglio che farne un buon risotto. Poiché odio lo spreco in cucina e i piselli sono del mio orto, quindi senza alcun prodotto chimico, ne approfitto e uso anche i baccelli. Hanno un sapore intenso e farne un passato garantisce al risotto un gusto unico. Aggiungo la pancetta per dare un poco di sapidità in più al piatto perché i piselli sono particolarmente dolci. Vediamo passo, passo come fare!

Ingredienti:
380 gr di riso Carnaroli
800 gr piselli con baccello
100 gr pancetta tesa
1 cipolla fresca
50 gr cacioricotta
Sale e pepe
Olio evo
1, ½ di brodo vegetale

Preparazione:
Dopo aver sgusciato i piselli, diamo una rapida passata sotto acqua corrente ai baccelli e mettiamoli in una pentola con acqua, poniamoli sul fuoco e portiamo a ebollizione, saliamo e facciamo cuocere per 15 minuti dal bollore in poi. Scoliamo dall’acqua i baccelli avendo cura di conservarne un bicchiere, passiamo i baccelli in un minipimmer e frulliamoli fino a farne una crema, aggiungiamo acqua di cottura se necessaria. Appena frullati passiamoli in un colino a maglie fini e aiutandoci con un cucchiaio passiamo la crema in modo da eliminare tutti i residui filamentosi che darebbero fastidio al palato. Ottenuta la crema, teniamola a parte.
In una padella mettiamo la pancetta tagliata a cubetti, aggiungiamo anche la cotica mettendola con la parte grassa a contatto con la padella, appena la pancetta diventa croccante togliamola e teniamola a parte. Nella stessa padella, senza togliere il grasso sciolto, aggiungiamo 4 cucchiai d’olio e la cipolla tagliata sottile, facciamola rosolare per qualche minuto. Aggiungiamo i piselli e saltiamoli per 5 minuti in modo da rosolarli, adesso possiamo aggiungere anche il riso, tostiamolo fino a quando diventa traslucido. Da adesso in poi non resta che aggiungere il brodo fino a coprire e mescolare di tanto in tanto, appena il riso assorbe il brodo aggiungiamone altro. Aggiustiamo di sale e pepe. Andiamo avanti con il brodo finché non cuoce il riso, appena è morbido al palato, spegniamo il gas, aggiungiamo la pancetta evitando la cotica e un’abbondante grattugiata di cacioricotta, sarà quest’ultimo a donare cremosità al risotto. Facciamo riposare, coprendo la padella con un coperchio, per 5 minuti prima di servirlo!

  • assicurazioni assitur

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook Istagram: #cilentaniaifornelli  twitter: @CilentoFornelli 

assicurazioni assitur