• Home
  • Rubriche
  • Zoom
  • Ascea si tinge del folk-rock con Il Pozzo Di San Patrizio: l’intervista

Ascea si tinge del folk-rock con Il Pozzo Di San Patrizio: l’intervista

di Giuseppe Galato

Vengono da Salerno, suonano folk-rock e sono pronti a far ballare il pubblico cilentano sulle note della musica popolare mista a ritmi moderni in una data presso La Buca Di Bacco di Ascea il 26 novembre insieme a Gino Fastidio, musicista e comico direttamente dagli schermi di Colorado Cafè.

La data è in occasione del primo appuntamento con Strawberry Groove.

D: Chi sono Il Pozzo Di San Patrizio?
R: Il Pozzo è una band salernitana di genere folk-rock, i cui componenti provengono da diverse esperienze musicali ed artistiche. Questo fatto ha prodotto, negli anni, un sound nel quale si avvertono le diverse influenze, tra cui ska, reggae, echi jazzistici, prog ed altro.

D: Come nasce il vostro nome?
R: Il nome nasce dalla leggenda irlandese del pozzo di San Patrizio, grotta in cui il santo mostrava ai fedeli le pene dell’inferno, redimendoli dai peccati se lo avessero disceso fino in fondo.

D: Avete aperto il concerto di Goran Bregović al Negro Festival di Pertosa: raccontateci di questo importante traguardo.
R: È stato bello suonare davanti a tanta gente, in una location molto particolare. Suonare nella stessa serata con grandi nomi è sempre un bel test, anche perchè buona parte del pubblico è lì in attesa del main event, e come gruppo-spalla devi andare forte davvero per coinvolgere tutti. Direi che zompavano abbastanza tutti quanti, dovremmo aver fatto bella figura.

D: Cosa si deve aspettare il pubblico da un vostro concerto?
R: Appunto, di ballare e divertirsi per un paio d’ore insieme a noi!

D: Avete registrato una cover di Vasco Rossi, “Cosa Succede In Città”, nel vostro CD “Hard Folk Cafè”: qual è il vostro rapporto con questa figura così ambigua della musica italiana?
R: Abbiamo semplicemente riarrangiato il brano, che si prestava bene all’operazione di “stravolgimento” a base folk/rockettone, divertendoci molto. Per quanto riguarda la persona non esprimiamo giudizi. 

D: Il brano è stato registrato insieme a Lino Vairetti, voce degli Osanna, storica band della scena progressive italiana degli anni ’70: qual è il vostro rapporto con la scena progressive e con gli Osanna in particolare?
R: In passato abbiamo sperimentato alcuni pezzi più orientati verso il prog, successivamente abbiamo conosciuto lino vairetti e al momento di registrare “cosa succede in città” lui ha accettato di partecipare al brano. In seguito abbiamo eseguito la canzone al MEI insieme a lino.

D: Suonerete nel Cilento: cosa vi lega a questa terra?
R: In Cilento abbiamo molti amici, ci suoniamo sempre con piacere. I luoghi sono bellissimi, la gente è spesso calorosa e si mangia da dio!

D: Salutate i nostri lettori aggiungendo qualsiasi cosa vi salti in mente.
R: Peace & love a tutti e seguiteci sul sito www.ilpozzodisanpatrizio.com e ai nostri concerti, ci divertiremo!

ciao dal Pozzo Di San Patrizio 🙂

ARTICOLI CORRELATI

Un groove alla fragola con i concerti di Il Pozzo Di San Patrizio, Gino Fastidio, da Colorado Cafè, e il ricordo di Freddie Mercury

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019