Pisciotta: liberate in mare le tartarughe Caretta caretta

| di
Pisciotta: liberate in mare le tartarughe Caretta caretta

Ieri, venerdì 23 settembre, dalle ore 12 sono state liberate 15 tartarughe Caretta caretta sulle spiagge di Pisciotta in località Gabella. Le tartarughe Crudelia, Silvio, Ron, Alluvione, Vivara, FU, Giuseppina, Tina, Alone, Faraway, Scaricata, Nick, Eugenio, Pontina, Ulisse2 sono state soccorse lungo il litorale tirrenico. Le tartarughe liberate erano ricoverate presso il centro di recupero, terapia e riabilitazione della Stazione Zoologica A. Dohrn di Napoli.

Crudielia, una femmina adulta matura per la riproduzione, è stata dotata di trasmettitore satellitare messo a disposizione dalla Regione Campania, apparecchio in grado di segnalare al sistema satellitare ambientale ARGOS i movimenti dell’animale durante la sua navigazione al fine di identificarne la rotta. Tutti possono conoscere i movimenti di Crudelia, basterà collegarsi al sito seaturtle.org/tracking.

Ad assistere alla liberazione delle tartarughe gli operatori della stazione zoologica Anton Dohrm di Napoli, il sindaco f.f. di Pisciotta Vittorio Marsicano, la Capitaneria di porto e il corpo Forestale, oltre a moltissime persone tra cui tanti bambini.

Sempre nella giornata di ieri è stata liberata un’altra tartaruga, quella ritrovata a fine giungo da un pescatore di Acciaroli. Fu battezzata col nome di “Angela”. Anche lei è stata curata a Napoli presso l’Acquario “Anton Dohrn”.


©Riproduzione riservata