Salmone con impanatura di papavero, senape ed erbe aromatiche

0
24

Il salmone fresco è davvero un pesce da gustare in svariati modi, ricco di omega3 rientra nella Dieta mediterranea, anche se non è un pesce dei nostri mari. Provatelo arrostito sulla piastra o a cubetti per condire la pasta. Io questa volta ho voluto provare a cucinarlo dandogli un tocco particolare creando delle panature di semi ed erbette. Un gusto particolare che ben si addice al sapore intenso del salmone e il grasso in esso contenuto diventa un ottimo legante, quindi un secondo piatto da assaggiare assolutamente.

Ingredienti:
3 fette di salmone tagliate spesse
20 gr di semi di papavero
20 gr di semi di senape
Erba cipollina
Menta piperita
1 spicchio d’aglio
Sale rosso delle Hawaii
Pepe
Salsa di soia
Olio extra vergine d’oliva

Preparazione:
Puliamo il salmone togliendo la pelle e tagliamolo a cubetti grandi almeno 3 centimetri per lato, sciacquiamolo sotto acqua corrente per eliminare eventuali squame, controlliamo se ci sono spine e nel caso eliminiamole con una pinza apposita. In tre contenitori mettiamo i semi di papavero, i semi di senape e nel terzo le erbe tritate finemente al coltello. Dividiamo i cubetti di salmone in tre parti e passiamo nei vari contenitori il pesce. Un terzo lo impaniamo con il papavero, un terzo con la senape e il resto con la menta e l’erba cipollina mischiate insieme. In una padella anti aderente mettiamo 3 cucchiai di olio extra vergine e lo spicchio d’aglio, facciamolo soffriggere e quando comincia a colorarsi e l’olio ha preso sapore, togliamolo. Adagiamo delicatamente i cubetti di salmone all’interno della padella e facciamoli cuocere 2 minuti per lato, spolveriamo con pepe bianco appena macinato e controlliamo che non cuociano molto perché il salmone tende a diventare asciutto se cotto troppo. Serviamo in un piatto almeno tre cubetti di ogni spezia e saliamo con qualche granello di sale rosso delle Hawaii.

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook Istagram: #cilentaniaifornelli  twitter: @CilentoFornelli 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here