Pasta con fave, pancetta e finocchietto selvatico

Infante viaggi

Ultime fave di stagione e anche se un po’ durette noi le cuciniamo ottenendo 2 risultati. Primo, un piatto della tradizione di una bontà unica e secondo le rendiamo morbide al palato aggiungendo la pancetta che con il suo grasso aiuta ad ammorbidirle. Per questo piatto ho voluto utilizzare una pasta mista perché essendo la preparazione leggermente brodosa, l’ideale è questo tipo di pasta usata spesso con i legumi in genere.

Ingredienti:
400 gr. di fave già sgranate
100 gr. di pancetta tesa
3 foglie di lattuga
½ cipolla fresca
Un rametto di finocchietto selvatico
Olio evo
Sale e pepe q.b.
Acqua q.b.

Preparazione:
Cominciamo con il tagliare la cipolla a dadini, facciamo lo stesso con la panchetta e mettiamo il tutto in una pentola dopo aver messo a riscaldare 4 cucchiai di olio evo. Facciamo soffriggere per pochi minuti e aggiungiamo le fave, continuiamo a soffriggere. Su di un altro fuoco mettiamo un pentolino con acqua a riscaldare, portiamolo a ebollizione. Aggiustiamo di sale le fave e aggiungiamo poco per volta l’acqua bollente (in modo da non fermare la cottura). Facciamo cuocere per 15 minuti circa prima di calare la pasta “mischiata” e portiamo a cottura il tutto aggiungendo acqua secondo la necessità. Il piatto deve venire leggermente brodoso e un eccesso d’acqua farebbe disperdere il sapore. Aggiungiamo il finocchietto pochi minuti prima di spegnere il gas, facciamo riposare 2 minuti e serviamo.

  • assicurazioni assitur

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI

© Riproduzione riservata

assicurazioni assitur