Fegatini di pollo in umido al profumo di salvia, un piatto per intenditori

Dopo che il mio contadino mi ha dato due polli ruspanti ho trovato una sorpresa, all’interno infatti, ci aveva lasciato i fegatini ben sapendo che li adoro.
Non piaceranno a molti ma le frattaglie sono l’essenza dell’animale, dal sapore molto forte non tutti riescono a mangiarle. Cucinate nel modo giusto diventano una leccornia.

Ingredienti:
500 gr di frattaglie (fegato, cuore e polmone)
1 cipolla
Foglie di salvia
5-6 pomodorini
Mezzo bicchiere di vino rosso
Sale e pepe
Olio evo

Preparazione:
Innanzitutto laviamo bene le frattaglie togliendo residui di sangue e asciughiamole con carta da cucina. Mettiamo una pentola con 5 cucchiai d’olio e la cipolla tritata finemente.
Facciamo soffriggere e appena appassita aggiungiamo i fegatini e facciamo soffriggere e aggiustiamo di sale. Sfumiamo con il vino e quando non si sente l’alcool, aggiungiamo le foglie di salvia e a seguire i pomodorini tagliati in due.
Facciamo cuocere per circa 40 minuti, assaggiate e aggiustate di sale se necessario, se gradite potete aggiungere un poco di peperoncino oppure una spolverata di pepe nero.

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook e su twitter: @CilentoFornelli