• Home
  • Economia
  • Piano sociale di zona Salerno 7, contributi alle famiglie con 4 o più figli

Piano sociale di zona Salerno 7, contributi alle famiglie con 4 o più figli

di Rito Ruggeri

Erogazione di contributi per le famiglie con 4 o più figli, il bando del Piano sociale di zona dell’ambito Salerno 7 è stato pubblicato venerdì (6 novembre) presso l’albo pretorio del Comune capofila di Castellabate. Le famiglie interessate possono presentare la domanda presso il proprio Comune di residenza entro il 5 gennaio 2010.
Per l’assegnazione di questi contributi la Regione Campania ha attribuito al Piano sociale di zona dell’ambito Salerno 7, che comprende 41 municipalità del territorio cilentano, l’importo di 43.900 euro, ottenuto dalla suddivisione del Fondo nazionale per le politiche della famiglia.

Possono beneficiare del contributo i nuclei familiari residenti in uno dei Comuni dell’ambito che hanno un numero di figli pari o superiore a 4 e l’Isee 2009 (redditi anno 2008) che non supera 29mila euro. Sono considerati parte del nucleo familiare anche i figli fino a 25 anni, purché risultino a carico Irpef, e i minori in affido familiare.
Le domande, redatte sul modello reperibile presso i servizi sociali del Comune di residenza o sul sito www.pianosociales7.it, devono essere presentate al Comune di residenza nell’orario di apertura al pubblico entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando, cioè entro il 5 gennaio 2010.
All’istanza vanno allegati la certificazione attestante la residenza nel territorio della Regione Campania da almeno 3 anni, l’Isee del nucleo familiare del richiedente non superiore a 29mila euro, la documentazione che dimostra le spese sostenute, la documentazione che attesta che i figli maggiorenni fino a 25 anni sono a carico ai fini Irpef (Mod. 730/2009, mod Unico/2009, etc.) e la copia del documento di riconoscimento del richiedente.

La valutazione delle domande sarà effettuata in base a un punteggio che considera la numerosità del nucleo familiare (1 punto per ogni figlio oltre il quarto, fino a max 3 punti), il reddito Isee (max 10 punti), presenza di componenti di età inferiore a 18 anni anche in affido (1 punto per ogni componente, fino a max punti 3) e nucleo familiare monoparentale (4 punti).
Il sostegno economico per ciascun nucleo familiare beneficiario è pari a 400 euro, da erogare in un’unica soluzione, quale contributo integrativo delle spese sostenute e documentate nel 2009 per attività e servizi finalizzati a trasporto scolastico e altri trasporti pubblici; asili nido o altri servizi integrativi per la famiglia; prestazioni scolastiche (libri scolastici, mensa, ecc.); servizi e attività formative extrascolastiche, campi scuola, vacanze studio, ecc.; accesso a musei, teatri e altre attività culturali che si sviluppano nel territorio; iscrizione ad associazioni educativo-culturali o sportive (scout, società sportive); spese per visite specialiste per un importo pari all’ 80% della spesa sostenuta; spese per medicinali per un importo pari all’ 80% della spesa sostenuta.
I nuclei familiari utilmente collocati nella graduatoria saranno sottoposti ad accertamenti rispetto a quanto dichiarato in sede di autocertificazione.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019