• Home
  • Economia
  • Ritorna il problema della centrale a biomassa

Ritorna il problema della centrale a biomassa

di Marianna Vallone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A distanza di pochi mesi si ripresenta la possibilità che venga realizzata, nel territorio di Atena Lucana, una centrale a biomassa da 49,9 megawatt da parte della Natural Energy s.r.l.
Il problema è molto sentito, soprattutto dal gruppo amministrativo di minoranza “Sole e Terra” che ha convocato con estrema urgenza, per domani alle 12, un consiglio comunale straordinario presso l’aula consiliare del Comune di Atena Lucana, per capire e discutere l’eventuale possibilità.
La costruzione di un impianto del genere è un “problema” che non riguarda solo il comune di Atena Lucana ma potrebbe interessare anche i comuni limitrofi in quanto, molto spesso, le Centrali di questo tipo, dopo diversi anni dalla messa in funzione, vengono convertiti da combustibile vegetale a combustibile da rifiuti e il tutto creerebbe diossina e particelle tossiche molto dannose per la salute dell’uomo.
Il termine per la conclusione dei lavori era previsto per ottobre 2010 ma un recente Decreto Dirigenziale della regione Campania ha protratto i termini di legge per la realizzazione dell’impianto, per cui con questo provvedimento la scadenza viene ampliata fino ad ottobre 2011.


©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019