• Home
  • Cronaca
  • Linea ferroviaria SICIGNANO-LAGONEGRO: qualche segnale positivo dalle istituzioni locali

Linea ferroviaria SICIGNANO-LAGONEGRO: qualche segnale positivo dalle istituzioni locali

di Federico Martino

riceviamo e pubblichiamo

Questa Associazione esprime un convinto plauso alla Delibera del Consiglio Comunale di BUONABITACOLO con la quale, oltre ad opporsi al pagamento del pedaggio per l’uso dell’A3 SA-RC, si chiede che i 72 MILIONI di euro occorrenti per la costruzione di TRE nuovi SVINCOLI AUTOSTRADALI (Eboli, Sala Consilina SUD, BUONABITACOLO-PADULA), vengano utilizzati, invece, per riaprire al traffico  la  linea ferroviaria, chiusa dal 1 Aprile 1987, da SICIGNANO a CASALBUONO.

Allo stato attuale il Vallo di Diano è l’UNICA zona d’ITALIA in cui NON esiste una linea FERROVIARIA ALTERNATIVA e parallela ad un TRATTO AUTOSTRADALE.

Questa Associazione si augura che anche  TUTTI gli altri Consigli Comunali del Vallo d Diano DELIBERINO allo stesso modo, sposando una linea che abbiamo, ripetutamente, espresso nel passato in numerosi comunicati stampa.

© Riproduzione riservata



Giornale del Cilento


Iscrizione al registro della stampa: Tribunale di Vallo della Lucania n.580/2009 | Iscrizione ROC: n° 33606/2019 | Editore: Editrice Cilento SRL - P.iva 05832750656 | Direttore Responsabile: Marianna Vallone | Contatti: redazione@giornaledelcilento.it