• Home
  • Economia
  • Ampliamento del porto, si presenta oggi il progetto preliminare

Ampliamento del porto, si presenta oggi il progetto preliminare

di Redazione

Avrà luogo oggi la presentazione del progetto preliminare per la realizzazione dei lavori strutturali e di quelli per il raddoppio dei posti barca, nel porto di Casalvelino.
Si passa dagli attuali 253 ai 525 posti barca previsti a completamento dei lavori, si vuole realizzare una nuova bocca d’entrata per contrastare il fenomeno dell’insabbiamento del bacino e si punta ad offrire nuovi servizi per i diportisti. L’esposizione del progetto avverrà nell’ambito del convegno "Io porto futuro", organizzato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenico Giordano con la partecipazione dell’assessore regionale ai Trasporti Ennio Cascetta e del vicepresidente della Giunta regionale della Campania Antonio Valiante.


"Mi piace parlare di completamento del porto più che di ampliamento – dichiara Giordano – parlo di ampliamento perché l’ipotesi di ‘ampliamento del porto di Marina di Casal Velino’ è contemplata sin dal 2002 nelle linee programmatiche per lo sviluppo del sistema integrato della portualità turistica approvate dalla Regione."

Il porto di Marina di Casal Velino è interessato da sempre dal problema dell’insabbiamento, reso più grave dall’accumulo, sul fondale, della posidonia, l’alga tipica del bacino del Tirreno.
Il sindaco Giordano riferisce: "Così come è disegnato attualmente il porto ha strutturalmente la problematica dell’insabbiamento a causa del posizionamento della bocca di entrata e della struttura ‘a bacino’ del porto. L’accumulo di materiale sabbioso e algoso costringe l’amministrazione ad un intervento periodico di dragaggio del porto anche per limitare al minimo il processo di putrefazione delle alghe il cui odore, soprattutto nel periodo estivo, è decisamente poco gradevole per i villeggianti". 
Interventi dai costi elevati: due anni fa l’ultimo intervento "strutturale", un dragaggio completo sostenuto con l’ausilio di fondi europei. Spesi 400 mila euro, secondo il sindaco. 

"Abbiamo pubblicato un bando ad evidenza pubblica per la realizzazione di uno studio di fattibilità dedicato al completamento del porto, – spiega il primo cittadino – ad aggiudicarsela è stata la Modimar di Roma che ha prodotto uno studio capace di coniugare la soluzione della problematica insabbiamento con un’adeguata risposta alla domanda di posti barca.
Pare che l’amministrazione comunale di Casal Velino abbia intenzione di sondare l’interesse dei privati. "Il nostro scalo è da sempre meta prescelta dai diportisti", spiega il sindaco. "Ecco perché pensiamo che i privati possano avere interesse ad investire sull’ampliamento e sul completamento dello scalo. Siamo già passati dal semplice studio di fattibilità al progetto preliminare. Ora il mercato deve rispondere a una nostra manifestazione d’interesse. Per dare nuova vita al porto occorre un investimento di circa 50 milioni di euro tra opere a protezione, opere ‘fisiche’ per evitare il fenomeno erosivo (circa 10 milioni di euro) e interventi di adeguamento dei servizi che si aggirano sui 40 milioni di euro.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019