Cereali che bontà: orzotto con ovoli e speck

Adoro i cereali, poco usati nella cucina mediterranea e soprattutto al Sud, io li trovo una valida alternativa alla pasta. Ecco che mi si presenta l’occasione di sperimentare un piatto, gli ovoli di solito li preferisco in carpaccio ma, questa volta, ho voluto sperimentare questo piatto facendone un saporito risotto. Ottimo risultato, pieno di gusto e con aromi nuovi e piacevoli. Provate a farlo anche con altri funghi, vanno bene anche gli champignon.

Ingredienti:
400 gr di orzo perlato
200 gr di ovoli
100 gr di speck
10 gr di burro
1 cipolla rossa
Olio evo
Grana padano

Brodo vegetale

Preparazione:
Puliamo i funghi con un canovaccio umido e tagliamoli grossolanamente, tagliamo lo speck a listarelle e la cipolla abbastanza sottile. In una padella ampia mettiamo l’olio evo, 4 cucchiai, e la cipolla. Facciamola appassire e aggiungiamo lo speck, lo rosoliamo per bene e poi aggiungiamo i funghi, facciamoli soffriggere per 5 minuti. Aggiungiamo l’orzo e facciamolo rosolare finche non diventa traslucido, poi cominciamo ad aggiungere il brodo preparato in precedenza, aggiustiamo di sale e continuiamo la cottura. Io aggiungo il brodo a coprire e quando viene assorbito ne aggiungo altro fino a cottura ultimata, calcolate che in media l’orzo cuoce in 18 -20 minuti. Quando l’orzotto sarà pronto, spegniamo, aggiungiamo il burro a pezzetti e una grattugiata di grana, mantechiamo e sgraniamolo con i rebbi di due forchette. Serviamo caldo!

TUTTE LE RICETTE LE TROVI QUI 

Seguici su facebook Istagram: #cilentaniaifornelli  twitter: @CilentoFornelli