• Home
  • Economia
  • Dal comparto agricolo: “I business”, giovani che creano occupazione

Dal comparto agricolo: “I business”, giovani che creano occupazione

di Maria Antonia Coppola

Donato Fanelli, leader di Giovani Impresa, in apertura dei lavori ha voluto rappresentare anche il messaggio di saluto e di indirizzo del Ministro Giorgia Melandri inviato in occasione del forum ai giovani imprenditori campani; messaggio che testimonia l’attenzione del Governo alle proposte occupazionali provenienti dal settore primario che verranno anche ricomprese nella prossima legge finanziaria. “C’è un mercato sul quale dobbiamo recuperare e c’è una grande opportunità per le imprese agricole – afferma Vittorio Sangiorgio di Coldiretti Salerno – il ruolo delle giovani imprese è quello di dare corso ad una progettualità esecutiva. Non chiediamo nulla alla politica se non quella di creare le condizioni del fare impresa in un mercato globalizzato dove la pressione competitiva impone scelte immediate. Noi pensiamo GLOCAL, in tal senso intendiamo come Giovani Impresa fare la nostra parte, attraverso di strumenti come la vendita diretta, la multifunzionalità, usufruendo degli strumenti finanziari in grado di dare forma alle nostre idee. Infatti solo attraverso il progetto di Coldiretti per una filiera tutta agricola e tutta italiana, sarà possibile recuperare competitività e reddito per le nostre imprese che sosterranno l’economia locale dei territori in cui operano. Nel contempo il nostro obiettivo è quello di dare chance occupazionali ai giovani che rischiano di mettere a disposizione le loro competenze a favore di uno sviluppo territoriale extracampano. I giovani imprenditori di Coldiretti hanno le idee, le competenze e la passione per fare, siamo il futuro del tessuto produttivo di questa regione. Coldiretti con il suo progetto ci ha messo la testa e il cuore, compito di Noi Giovani è quello di metterci le gambe per correre verso il nostro domani.”

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019