Coronavirus, nessun contagio o caso sospetto a Camerota: «State tranquilli»

Infante viaggi

di Redazione

Nei giorni scorsi la famiglia di una ragazza di 25 anni ha richiesto l’intervento del 118 a Marina di Camerota, per motivi che non hanno nulla a che vedere con i sintomi del Covid-19. La giovane è stata trasferita all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania e sottoposta ad alcuni controlli. È stata dimessa dopo due ore. Nessuna quarantena, nessun provvedimento, per i medici non c’è stata nemmeno la necessità di sottoporla a tampone per il coronavirus. 

Purtroppo, però, la psicosi è alta. E in paese l’arrivo dell’ambulanza è stato direttamente associato ad un sospetto caso di coronavirus. Ma così non è. E una ragazza di 25 anni, adesso, si ritrova costretta a dover smentire quanto invece sostiene erroneamente qualche voce in paese.

  • assicurazioni assitur

«I miei genitori hanno allertato il 118 – dichiara la giovane – perché non mi sono sentita bene dopo pranzo. Mi hanno accompagnato in ospedale e avevo la pressione bassa. I medici mi hanno sottoposta ad esami clinici e dopo due ore mi hanno dimesso e sono tornata a casa in auto con mamma e papà. Nulla di più. Mi spiace che in paese vengano fuori storie non vere. Se ci fosse stato un minimo di sospetto sulla mia condizione di salute, assicuro che sarei stata la prima ad allertare chi aveva avuto dei contatti con me. Tutto qui». 

Per tranquillizzare la popolazione rendiamo noto che ad oggi, dunque, giovedì 5 marzo 2020, alle ore 14.00, non ci sono casi di contagio a Camerota e non sono stati segnalati casi presunti di coronavirus. 

Riproduzione riservata

assicurazioni assitur