La poesia di una madre alla figlia diventa virale, l’autrice è un architetto di Morigerati

6724
Infante viaggi

Felicia Lione

«Figlia mia, sii pietra dura per chi vuole scalfire il tuo mondo e modellarti come meglio crede. Sii roccia impervia per gli amori malati, che vogliono domarti e pretendono di tenerti a bada…». Inizia così la poesia, diventata virale, che Felicia Lione ha dedicato alle sue figlie. L’architetto di Morigerati, già autrice del libro “Vento fresco”, nel suo blog “Profumo di figli” racconta la sua nuova vita da mamma. Nella precedente, tra un progetto di lavoro ed un altro, le aspettava, con impazienza. «Con loro la vita è ricominciata – spiega, descrivendosi – è di nuovo respiro. Ero stata ferma per anni, giravo in tondo, alla loro ricerca e poi… eccole qua».

Figlia mia, sii pietra dura 
per chi vuole scalfire il tuo mondo
e modellarti come meglio crede.
Sii roccia impervia
per gli amori malati,
che vogliono domarti
e pretendono di tenerti a bada…

(https://profumodifigli.com/figlia-mia-sii-pietra-dura/)

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Felicia ha scritto già di maternità. Nel suo esordio letterario racconta la storia di Davide, padre e figlio sospeso. Sospeso tra il bisogno di conoscere la sua vera madre e la necessità di guardare avanti nella speranza di avere un figlio. Una sentenza che lo condanna a un dramma doppio: quello di figlio rifiutato e padre mancato. Due storie parallele, due speranze che si abbracciano nella disperazione e nell’emozione dell’imprevedibilità della vita che è «vento fresco, spalanca le finestre, smuove tutto, porta via la polvere dei giorni passati». Leggi l’articolo su Vento fresco – Acquista il libro qui – Per scaricare l’ebook clicca qui

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl