• Home
  • Cultura
  • Quattro giorni di itinerario turistico- culturale per cento «innerine»

Quattro giorni di itinerario turistico- culturale per cento «innerine»

di Federico Martino

Sbarcano nel Cilento le signore dell’associazione rotariana «Inner Wheel», per un viaggio nell’arte, nella cultura e nelle tradizioni locali. Da mercoledì a domenica un centinaio di “innerine”, provenienti dalla Sardegna, dalla Lombardia, dalla Toscana, dal Lazio, dalla Campania, dalla Puglia e dalla Calabria, visiteranno le cittadine di Vatolla, Castellabate, Palinuro, Marina di Camerota, Velia, Casal Velino, Pattano, Morigerati, Bosco e Roccagloriosa: un tuffo nel turismo cilentano ricchissimo di attrattive paesaggistiche e culturali.
La «cena di accoglienza» è in calendario per giovedì, dove al Grand Hotel Salerno il presidente dell’Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Amilcare Troiano e la presidente dell’Inner Wheel Luisa Marinato Pellegrino saluteranno le iscritte all’associazione e i rotariani dei club di Salerno, Salerno Est, Salerno Nord Est Valle del Picentino, Salerno Duomo e Salerno dei Due Principati. Coinvolti nell’organizzazione di questo affascinante itinerario culturale, paesaggistico e folkloristico anche i sindaci Domenico Bortone, Costabile Maurano, Cono D’Elia, Domenico Giordano e Mario Rizzo, rispettivamente primi cittadini dei comuni di Camerota, Castellabate, Morigerati, Casal Velino, Ascea. Il progetto, denominato “Cilento, terra di miti”, promosso nello spirito delle iniziative della governatrice Anna Lo Muscio Antifora allo scopo essenziale di realizzare progetti di solidarietà che da sempre sono al centro dei programmi dell’organizzazione femminile, è stato messo a punto dalla commissione Cultura dell’Inner Wheel formata da Marianna Blasi Bortone, Cucca Andria Pietrofeso, Maria Bisogni Florio, Maria Luisa Consalvo Natella, Pupetta Franco Nitto, Brunella Maione Izzo, Simona Pellegrino Allescia, Laura Rainone Lombardi, Maria Rosa Sansone Zani, Rita Scimone Marano, Marina Sullutrone Guerritore, Prosperina Trani Gallotti.Si parte giovedì, dunque, con una tappa al Palazzo de Vargas, sede del museo Vichiano; poi si va a Castellabate, dove sono in programma la visita al castello dell’Abate Costabile Gentilcore e una passeggiata nel borgo medievale. La giornata si concluderà in serata a Camerota, con il complesso musicale “la scala di Seta”, a casa della innerina Liliana Talamo. Tra appuntamenti storici, spettacolari e manifestazioni nello specchio di mare camerotano la giornata di venerdì. In particolare a Velia è in programma il “viaggio di Parmenide” negli scavi con un percorso storico-archeologico integrato da momenti teatrali e musicali a cura dell’Associazione Festival della Filosofia in Magna Grecia. A Marina di Camerota si proverà, tempo permettendo, a godere di una “lamparata al chiarore di Luna”. Arte e ambiente caratterizzeranno la giornata di sabato che sarà aperta, a Morigerati con la visita al borgo medievale, al museo etnografico e all’oasi del WWF, quindi a Bosco la visita alla casa-museo di Jose Ortega, dove il grande artista spagnolo, sarà ricordato da Nicola Cobucci. La giornata si concluderà a Roccagloriosa con la visita al museo archeologico con reperti risalenti al sesto secolo a.C., quindi a Palinuro per la «cena di arrivederci»

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019