I Radio In Technicolor vincono l’ECO/MUSIC Festival di Agropoli: li abbiamo intervistati

Sono quattro, sono giovani, vengono da Castellabate/Capaccio e con il loro indie dalle influenze beat, fatto di chitarre e sintetizzatori, si sono aggiudicati la vittoria all’ECO/MUSIC Festival (una registrazione di 5 giorni presso il BPM di Agropoli): sono i Radio In Technicolor.

Li abbiamo intervistati per conoscere meglio chi sono, cosa vogliono e i loro progetti presenti e futuri.

D: Presentatevi ai nostri lettori.
R: Salve, siamo Antonio, Davide, Vito e Arcangelo ossia voce/chitarra/synth, basso, voce/chitarra e batteria dei Radio In Technicolor. La nostra band nasce circa un anno fa con l’intento di diffondere il nostro genere indie nella nostra zona e, perché no, diventare famosi proprio grazie a questi. 

D: Vi aspettavate di vincere il contest all’ECO/MUSIC di Agropoli?
R: Onestamente il nostro sesto senso ce lo ha suggerito, poi la vittoria ha confermato il nostro presentimento e siamo stati molto contenti.

D: Quali sono i vostri progetti attuali e futuri?
R: Da poco abbiamo concluso a Firenze la registrazione del nostro primo EP, “Seliano”, che uscirà il prossimo autunno e speriamo che piaccia ai tanti fans che ci seguono. Per quanto riguarda il futuro abbiamo diverse date in Campania, ma ciò che più ci entusiasma sarà la partecipazione a Roma il 23/24 settembre allo “YUOKULELE ROMA FESTIVAL” dove presenteremo i nostri brani in versione acustica utilizzando come strumenti l’ukulele (protagonista della serata), violoncello, fisarmonica, basso e percussioni.

D: Ci sono gli spazi nel Cilento per le giovani band emergenti?
R: A nostro parere le giovani band che intendono emergere nel Cilento sembrano ottenere dei piccoli risultati, ma rimangono comunque tali. Speriamo in un futuro più florido per chi come noi ha intenzione di diffondere il proprio sound non solo nel Cilento ma anche al di fuori.

Foto live a cura di Martina Isanto