• Home
  • Attualità
  • Polla, Pro loco salernitane si incontrano nel convento di Sant’Antonio

Polla, Pro loco salernitane si incontrano nel convento di Sant’Antonio

di Pasquale Sorrentino

Si è svolta sabato, nella suggestiva cornice del Santuario di Sant’Antonio di Polla, l’assemblea Unpli di Salerno. Ad accogliere i Presidenti e delegati delle Pro Loco Salernitane associate all’Unpli, il Presidente della Pro Loco di Polla Maurizio D’Amico ed il Presidente Provinciale Unpli Marcello Nardiello.

Entrambi hanno voluto fortemente che quest’incontro si svolgesse nel territorio del Vallo di Diano intendendo innovare e proponendo la realizzazione di eventi Unpli da svolgersi sempre con più frequenza nelle aree interne della provincia salernitana. Ad aprire i lavori assembleari il sindaco di Polla Massimo Loviso che ha accolto ed augurato un buon andamento dei lavori insieme al presidente del consiglio comunale Giovanni Corleto ed il consigliere Giuseppe Curcio. Il consigliere regionale Corrado Matera ha ribadito l’impegno ed il sostegno su ogni proposta ed azione istituzionale così come l’intervento del Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, nonché consigliere regionale, Tommaso Pellegrino, che ha sottolineato l’importanza della presenza delle pro loco nei nostri paesi, nei nostri territori.

Il presidente Regionale Unpli, Tony Lucido ha chiuso gli interventi istituzionali, delineando un percorso di interazione e proficuo rapporto con gli organi ed uffici regionali e nazionali così da generare dinamiche evolutive e di crescita. Al termine dei lavori, nel pomeriggio si è svolta una visita guidata nel complesso monumentale del ‘500 a cura della dott.sa Maria Francesca Ammirante, Associazione Lilium, alla quale vanno i ringraziamenti per il suggestivo racconto ricco di dettagli storici ed artistici rendendo la partecipazione immersiva e coinvolgente soprattutto perché a fare da guida, nella descrizione del crocefisso di Frate Umile da Petralia, è stata una giovanissima guida che con dovizia descrittiva e competenza ha illustrato e guidato gli astanti nella lettura dell’opera scultorea presente nella chiesa, ove ricordiamo insistono quadreria del pittore Ragolia ed affreschi di rilevante qualità artistica.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019