Risse ad Agropoli, tutti identificati e denunciati

di Antonio Vuolo

«Ho avuto notizia di una rissa che si è consumata in nottata su Corso Garibaldi, che segue la lite familiare occorsa l’altra sera in via Giolitti. Entrambi sono atti da condannare, la nostra Città da sempre respinge ogni forma di violenza. Ma ci tengo a fare un chiarimento, una volta per tutte, sul discorso sicurezza. Nel caso della lite accaduta nella serata del 16 agosto, i carabinieri della Compagnia di Agropoli diretti dal capitano Fabiola Garello con la quale i contatti sono costanti come con il maresciallo Carmine Perillo, comandante di stazione, hanno identificato donne e uomini partecipanti alla lite e li hanno deferiti all’Autorità giudiziaria per rissa aggravata. Un importante ausilio alle indagini è venuto dai filmati dell’impianto di videosorveglianza comunale e quello di privati». A precisarlo è Adamo Coppola, sindaco di Agropoli.

«Nell’episodio avvenuto invece all’alba di oggi, i carabinieri sono arrivati durante la rissa identificando 5 ragazzi non del posto e 2 appartenenti alla locale comunità rom. Anche in questo caso, tutti sono stati deferiti alla competente per rissa aggravata. A dimostrazione che l’attenzione è massima e i controlli ci sono: alle risse sono seguiti i provvedimenti del caso da parte delle forze dell’ordine. Devo quindi contraddire chi parla di assenza di sicurezza ogni qualvolta accadono episodi del genere. E i fatti dimostrano quanto sia importante per questa amministrazione la sicurezza, visti gli atti messi in campo per la costruzione del commissariato di polizia e del nuovo edificio che dovrà ospitare il comando compagnia carabinieri» continua il primo cittadino.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019