• Home
  • Cronaca
  • Ospedale civile, positivo l’incontro con il presidente della Provincia

Ospedale civile, positivo l’incontro con il presidente della Provincia

di Federico Martino

Sarà richiesto alla Regione Campania di configurare l’ospedale di Agropoli come spoke (ramo) del nuovo ospedale della Piana del Sele. E’ quanto è stato stabilito nel corso di un incontro, che si è tenuto a Salerno questa mattina, tra il Comitato dei Sindaci del Distretto Sanitario 108, presieduto dal sindaco di Agropoli Franco Alfieri, e il presidente della Provincia, Edmondo Cirielli. Era presente anche la project manager dell’Asl Salerno, Sara Caropreso.
L’ospedale civile, se la proposta sarà recepita dalla Regione Campania, permetterà di mantenere l’attuale configurazione che continuerà a funzionare quale pronto soccorso attivo. In sostanza, all’ente regionale sarà presentato il modello organizzativo “Hub&Spoke”: il futuro ospedale della Piana del Sele sarà un centro “hub” ed avrà una rete di servizi “spoke”, tra i quali la struttura sanitaria agropolese.
«E’ una iniziativa – commenta il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri – importante e positiva per il nostro ospedale. Con il Presidente della Provincia di Salerno abbiamo concordato questo tipo di soluzione che permetterà di salvaguardare e mantenere il pronto soccorso attivo, un servizio fondamentale e imprescindibile per l’intero territorio. Coinvolgeremo e sensibilizzeremo tutti i consiglieri regionali, senza distinzione di colore, affinchè tale proposta possa avere un riscontro».

La dichiarazione del presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, all’incontro sulla Sanità con i sindaci del Cilento: “L’Asl di Salerno continua ad accumulare più di 25 milioni di debiti al mese– continua Cirielli – e il commissario Straordinario De Simone si limita ad individuare, quale soluzione, la chiusura a casaccio di qualche struttura. Mi batterò affinchè il nuovo commissario straordinario sia espressione della classe dirigente del territorio”. Rassicurazioni anche dal project manager, Sara Caropreso, che conferma che “ la rete dell’emergenza sarà assicurata sul tutto il territorio, quindi anche ad Agropoli. La situazione quo ante non cambierà, finchè il Dipartimento integrato dell’emergenza non funzionerà a pieno regime. Per quanto riguarda l’inserimento dell’Ospedale di Agropoli tra le strutture che confluiranno nell’Azienda della Piana del Sele, lavorerò in qualità di tecnico per studiare se ciò sia possibile”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019