Spazzapnea, a Camerota pochi rifiuti prelevati dal mare: «Nostre acque pulite»

465
Infante viaggi

Spazzapnea è una competizione nazionale di raccolta rifiuti in apnea che si è tenuta oggi, domenica 23 giugno, in 6 località dal nord al sud della nostra Penisola. Le città interessate sono: Peschiera del Garda, Genova, Roma, Marina di Camerota, Bari e Catania. Nelle acque dell’area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta, le operazioni sono state coordinate dall’Apnea Porto Infreschi di Giancarlo Infante. «Fortunatamente abbiamo potuto constatare che il nostro mare è molto pulito, data la scarsa quantità di rifiuti prelevati. In ogni caso il nostro obiettivo è stato raggiunto, tanti tra grandi e piccini hanno partecipato dimostrandosi sensibili alla salute del mare e dell’ambiente – sottolineano i membri di Apnea Porto Infreschi -. Ringraziamo le realtà locali per il loro sostegno, il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, il Comune di Camerota, la Cooperativa Cilento Mare, gli addetti ai lavori del porto Marina di Camerota, l’associazione Cilento a Vela Marina di Camerota, Cilento Sail e il divingContinente Blu».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese