Unesco, Cilento e Diano riserve biosfera: via al meeting

109
Felitto, le Gole del Calore

Parte oggi la due giorni che vedrà protagoniste le Riserve della Biosfera Unesco italiane nella cornice della Riserva Somma-Vesuvio e Miglio d’Oro. L’evento – informa una nota del ministero dell’Ambiente – ospitato dal Parco nazionale del Vesuvio, sarà l’occasione per far conoscere lo stato di attuazione del Programma MaB Unesco in Italia e le opportunità che le Riserve della Biosfera possono offrire ai territori e alle comunità.

I siti Mab sono ambiti di pregio ambientale riconosciuti come modello di eccellenza nel rapporto equilibrato tra uomo e natura, tra conservazione e sviluppo. Il meeting sarà anche l’occasione per la consegna del riconoscimento ufficiale alle ultime due riserve nominate: Val Camonica Alto Sebino e Monte Peglia.

Sale così a 17 il bilancio delle riserve riconosciute in Italia, a fronte delle 686 totali, distribuite in 122 Paesi: Collemeluccio-Montedimezzo; Circeo; Miramare; Cilento e Vallo di Diano; Somma-Vesuvio e Miglio d’Oro; Ticino, Val Grande Verbano; Isole di Toscana; Selve costiere di Toscana; Monviso; Sila; Appennino Tosco-Emiliano; Alpi Ledrensi e Judicaria; Delta del Po; Collina Po; Tepilora, Rio Posada e Montalbo; Valle Camonica-Alto Sebino; Monte Peglia.

©Riproduzione riservata