• Home
  • Cronaca
  • Santa Marina, impianto itticoltura: nota del sindaco Fortunato alla Comunità montana Bussento

Santa Marina, impianto itticoltura: nota del sindaco Fortunato alla Comunità montana Bussento

di Marianna Vallone

Il sindaco di Santa Marina, Dionigi Fortunato, ha inviato una nota ai vertici della Comunità montana Bussento, Lambro e Mingardo e alla procura di Lagonegro e Vallo della Lucania. La denuncia del primo cittadino riguarda l’ex impianto di itticoltura di Policastro Bussentino finito nelle scorse settimane anche sotto i riflettori di Striscia la Notizia. Sulla struttura, realizzata anni fa dalla comunità montana per allevare spigole e orate, sono ancora in corso responsabilità e chiarimenti.

Il Comune di Santa Marina da alcuni mesi, e dopo diversi anni di contrasti con la Comunità montana, è riuscito, in seguito alla sentenza del Tar, ad acquisire i beni dell’ente. Adesso sta facendo la caratterizzazione per risanare e mettere in sicurezza l’area, e il prossimo passo sarà la bonifica. Quello che nel frattempo chiede è di verificare tutte le responsabilità politiche, amministrative, legali e contabili, e che la procura faccia chiarezza sulla vicenda.

LA NOTA INVIATA DA FORTUNATO

PARERE DEL CAPO GABINETTO DANILO DEL GAIZO

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019