Villaggio Merola a Capaccio, ordinata la rimozione dei ruderi sulla spiaggia

Infante viaggi

Il sindaco di Capaccio, Italo Voza, ha firmato un’ ordinanza per la rimozione dei ruderi di alcune abitazioni, ormai completamente inagibili, sulla spiaggia in località Foce Sele. Si tratta di un paio di abitazioni del Villaggio Merola, costruite negli anni Ottanta e utilizzate, quando erano ancora agibili, come seconde case.

«A causa dell’erosione costiera – si legge nel comunicato del Comune di Capaccio – con il trascorrere degli anni, le case si sono avvicinate sempre più al mare, finendo per essere raggiunte dalle onde durante le mareggiate. Ora delle due case non rimangono che i ruderi, peraltro pericolosi per l’incolumità dei bagnanti, trovandosi su un tratto di spiaggia libera e facilmente accessibile a chiunque».

Nell’ordinanza il sindaco chiede la messa in sicurezza immediata della zona. Nel giro di pochi giorni l’area verrà recintata e delimitata con del nastro segnaletico. I proprietari avranno quindici giorni di tempo per rimuovere le macerie. Se non lo faranno provvederà il Comune, ma le spese saranno comunque a carico dei proprietari.

  • assicurazioni assitur

«Occorre agire tempestivamente perché allo stato attuale le abitazioni, di cui non rimangono che le macerie, rappresentano un serio pericolo per l’incolumità dei bagnanti. – spiega il sindaco Italo Voza – Dopo che la spiaggia sarà stata ripulita potrà tornare pienamente fruibile e in totale sicurezza».

FONTE IMMAGINE – STILE TV

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur