• Home
  • Economia
  • Slow Food e la Fondazione MIdA, un incontro per il carciofo bianco di Pertosa

Slow Food e la Fondazione MIdA, un incontro per il carciofo bianco di Pertosa

di Federico Martino

Ieri 12 ottobre, il MIdA01 a Pertosa è stata la location dell’incontro promosso dalla Fondazione MIdA per un confronto sul progetto del Presidio Slow Food “Carciofo Bianco di Pertosa”.
Presente  all’incontro il responsabile regionale del Presidio Slow Food Campania Vito Trotta, che ha discusso di esempi concreti e virtuosi del modello di agricoltura, basata sulla qualità, sul recupero dei saperi e delle tecniche produttive tradizionali, sul rispetto delle stagioni e sul benessere animale, di cui è un esempio il Carciofo Bianco di Pertosa. Del resto, i presidi slow food identificano prodotti di qualità radicati nella cultura del territorio.
Il presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia sottolinea l’importanza del marchio slow food: “Anche la Fondazione MIdA difende la biodiversità alimentare e le tradizioni gastronomiche dei comuni di Auletta e Pertosa, promuove un’agricoltura sostenibile, rispettosa dell’ambiente e dell’identità dei territori, sostenendo in questi anni la produzione del carciofo bianco e di altri prodotti tipici come l’olio d’oliva”.
L’incontro è aperto a tutti gli interessati a informarsi sul progetto Slow Food e a chi opera già nel settore.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019