Paestum, pronte nuove strutture più sicure e funzionali

Infante viaggi

Con l’avvio del nuovo anno scolastico, anche se con qualche giorno di ritardo, l’Amministrazione comunale di Capaccio Paestum retta dal sindaco, Pasquale Marino, consegnerà agli alunni nuove strutture più sicure e funzionali. In estate, ci sono stati ben sei cantieri aperti sul territorio: qualcuno è ancora in corso di ultimazione, con operai, tecnici ed il personale dell’ufficio Lavori Pubblici adoperatisi con il massimo impegno per raggiungere, in tempo utile, il traguardo dell’apertura del nuovo anno scolastico con le strutture ultimate, un obiettivo arduo ma possibile, a cui va il nostro ringraziamento. Se poi aggiungiamo i lavori di ordinaria manutenzione, eseguiti in tutti i plessi scolastici dal personale della Capaccio Paestum Servizi Srl, nonché l’emergenza relativa all’edificio scolastico di “Vannulo” al Rettifilo, chiuso per inagibilità, è facile rendersi conto delle difficoltà oggettive che possono verificarsi in un complesso di lavori cosi ampio.

Il risultato atteso è traslato di una settimana per la scuola primaria di Tempa San Paolo, mentre sarà anticipata l’apertura della struttura di Borgonuovo-Cafasso al 21 settembre anziché a fine ottobre, come previsto in appalto, per garantire la disponibilità dei locali in Borgonuovo, già utilizzati come sede scolastica, per destinarli temporaneamente agli alunni della “Vannulo” in attesa del montaggio dei moduli scolastici prefabbricati al Rettifilo. Più precisamente:

-sono in via di ultimazione i lavori di rimozione delle vecchie vetrate nelle aule, con la realizzazione di nuove chiusure murarie termicamente isolate, con il montaggio di infissi a taglio termico al fine di garantire confort ambientali e sicurezza agli alunni alla scuola primaria di Tempa San Paolo, per un importo di 60.000 euro circa;

-sono stati eseguiti lavori di sostituzione degli infissi e delle porte interne, la realizzazione dell’impianto antincendio e di rilevazione fumi, ed il rifacimento dei bagni alla scuola media e dell’infanzia di Capaccio Capoluogo, per un importo di 80.000 euro circa;

-sono in via di ultimazione lavori di sostituzione degli infissi, impermeabilizzazione della copertura, il rifacimento dell’intonaco, la realizzazione dell’impianto antincendio e dell’impiantistica in genere e la completa pitturazione interna delle aule alla scuola dell’infanzia di Capaccio Scalo, per un importo di 150.000 euro circa;

-sono stati eseguiti lavori di sostituzione dei vecchi infissi con nuovi di ultima generazione con apertura motorizzata delle persiane esterne, adeguamento in sicurezza delle porte interne, protezione con inferriata e porta blindata del laboratorio multimediale e scientifico, rifacimento degli impianti elettrico ed idraulico, realizzazione dell’impianto antincendio,completo ammodernamento dei servizi igienici e dei locali di servizio e la sistemazione esterna e del marciapiede alla scuola primaria di Laura, per un importo di 90.000 euro circa;

  • assicurazioni assitur

-è in corso di ultimazione la nuova struttura scolastica di Borgonuovo-Cafasso, i cui lavori sono costati circa 720.000 euro, realizzata con sistemi tecnologici all’avanguardia e con particolare cura dell’aspetto architettonico complessivo tale da porla in primo piano nel panoramico dell’edilizia scolastica locale. Dispone di 6 aule spaziose e di 2 laboratori tecnici dotati di sistema di trattamento dell’aria centralizzato ed automatico e di sistema di sicurezza e di protezione antifurto. Gli spazi esterni sono stati completamente ridisegnati nel rapporto con il borgo circostante e la realizzazione di aree verdi per lo sport;

-è in corso di ultimazione il nuovo plesso dell’infanzia in Spinazzo, i cui lavori sono costati circa 120.000 euro. Struttura prefabbricata in ferro e legno con pareti isolate termicamente ed acusticamente al fine di garantire il giusto confort ambientale ai piccoli alunni. Dispone di 2 aule, entrambe dotate di propri bagni e spazio refettorio. La scuola, costruita nella area della scuola primaria, si integra con lo spazio circostante e la scuola esistente in una armonia tipica della ruralità dei luoghi.

                                                                                                                                       

Tutto ciò evidenzia la complessa mole di lavoro realizzata ed in fase di ultimazione in un breve periodo temporale, coincidente con la chiusura delle attività didattiche e comprensivo anche dei periodi di ferie critici per l’approvvigionamento dei materiali. Quindi, sono stati eseguiti lavori di manutenzione straordinaria di adeguamento funzionale e di sicurezza degli impianti per un importo di circa 380.000 euro, che, con l’aggiunta delle spese generali e dell’iva, ammontano a circa  600.000 euro, nonché sono stati investiti in nuove strutture scolastiche la somma di circa 840.000 euro.

L’Amministrazione comunale ha affrontato il problema scuola senza indugi per dare agli alunni, genitori, insegnanti ed al personale in genere che opera nel mondo scolastico degli ambienti più sani e sicuri, e siamo certi che il buon lavoro svolto sarà apprezzato e valutato positivamente ripagandovi dei disagi e degli vostri sforzi fatti. Non è certo completo il lavoro di rendere le scuole sicure ma stiamo già programmando nuovi interventi in altri istituti scolastici che aspettano da molto tempo di essere adeguati.

Infine, non in ultimo per importanza, il sentito problema della scuola primaria e dell’infanzia “Vannulo”. È giusto precisare e puntualizzare alcuni aspetti: alla fine di giugno viene consegnata la relazione di inagibilità sismica della struttura, ed è immediata la decisione dell’amministrazione di intervenire con la demolizione e la costruzione di una nuova scuola. Sono stati incontrati più volte i genitori nel mese di luglio per confrontarci e poter quindi decidere in quale strutture gli alunni devono frequentare il nuovo anno scolastico e con quali criteri costruire la nuova scuola. Sono stati analizzati gli aspetti economici ed amministrativi e calcolate le spese necessarie alla realizzazione delle opere definitive e provvisorie. Negli ultimi giorni di luglio, l’Amministrazione ha deciso di allestire una scuola nuova con moduli prefabbricati da assemblare nelle vicine aree, attesa la manifestata volontà dell’imprenditore Antonio Palmieri di concedere temporanemaente al Comune, in comodato d’uso gratuito, un suolo di sua proprietà nei pressi delle scuole esistenti. Ad inizio agosto, è stata predisposta la variazione di Bilancio necessaria per espletare la gara di aggiudicazione per il nolo dei moduli scolastici. Ad inizio settembre, i lavori sono stati aggiudicati dalla ditta “Modul Casa Line” di Parma; in pochi giorni, sono stati fatti gli atti necessari e chiesto alla ditta la fornitura del progetto definitivo. In questi giorni, sarà trasmesso il progetto ed il cronoprogramma dei lavori per il prosieguo dell’iter e per giungere, nel più breve tempo possibile, all’allestimento della sede provvisoria sia della scuola primaria che dell’infanzia. Siamo consapevoli delle difficoltà che dovranno temporaneamente sostenere i genitori e gli alunni al Rettifilo, ma diciamo loro di affrontarli nella consapevolezza che avranno strutture nuove ed idonee per il periodo transitorio e che alla fine avranno anche loro una nuova scuola all’avanguardia ed ecosostenibile, così come promesso e realizzato agli alunni ed i genitori di Borgonuovo-Cafasso, che a breve si vedranno consegnare una nuova scuola. Certi che sarete tutti appagati dei vostri disagi, confidiamo nella vostra fattiva collaborazione.

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro