• Home
  • Cronaca
  • Sala Consilina «al voto» per combattere il randagismo nel Vallo di Diano

Sala Consilina «al voto» per combattere il randagismo nel Vallo di Diano

di Marianna Vallone

Se non affrontato con politiche serie, rischia di diventare una vera e propria emergenza. A Sala Consilina è partita una raccolta firme per risolvere il problema del randagismo nel Vallo di Diano. Programmare incontri con associazioni, Comuni e veterinari e enti cui compete la gestione dei canili perché è necessario incentivare azioni concrete per la prevenzione del randagismo e l’aiuto ai cani abbandonati.

Al momento della sottoscrizione, ai firmatari è stato consegnato anche il documento “Il canile fantasma” in cui viene spiegata la vicenda del canile che ha avuto inizio nel 2003. E’ in costruzione dal 2009 ma ferma nella sua realizzazione per la revoca dei fondi da parte del ministero della Sanità. Insomma il canile di Sala rischia di essere «l’ennesimo esempio di spreco di danaro pubblico considerando che sino a questo momento per la costruzione del ‘canile fantasma’ sono stati spesi circa 1 milione e 500mila euro».

La petizione sarà ripetuta nei prossimi giorni nel centro cittadino ed in località Sant’Antonio di Sala Consilina, intanto sono diverse le segnalazioni di persone impaurite perchè avvicinate da branchi di cani resi aggressivi dalla fame.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019