• Home
  • Cronaca
  • Abusivismo edilizio, sequestrata azienda bufalina tra Capaccio e Eboli

Abusivismo edilizio, sequestrata azienda bufalina tra Capaccio e Eboli

di Marianna Vallone

Sequestrata azienda agricola bufalina lungo il fiume Sele in località Isca Rotonda al confine tra i comuni di Eboli e Capaccio. L’operazione di sequestro è stata resa possibile grazie a una vasta attività di indagini disposte dalla magistratura salernitane, mirata a verificare possibili fenomeni di inquinamento dei fiumi e di smaltimento illegale di rifiuti delle aziende zootecniche. I finanzieri hanno lavorato anche con l’aiuto degli elicotteri della sezione aerea della guardia di finanza di Napoli con la quale sono stati individuati una serie di obiettivi di possibile interesse che, successivamente, sono stati sottoposti a controllo dai militari. In pratica, sarebbe stato accertato che l’intera azienda, nonché una serie di immobili, alcuni adibiti ad abitazione, erano stati interamente realizzati su suolo demaniale in assenza di concessione. Ecco perché si è proceduto al sequestro delle strutture e di un’area di oltre 67.000 metri quadri e alla denuncia di due soggetti ritenuti responsabili del reato di abusiva occupazione di suolo demaniale.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019