• Home
  • Economia
  • Protocollo d’intesa su sviluppo sostenibile e ambiente

Protocollo d’intesa su sviluppo sostenibile e ambiente

di Federico Martino

Importate protocollo d’intesa siglato tra i comuni del Cilento e della Piana del Sele nell’ambito di tematiche relative all’Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile. Dieci le amministrazioni, con i relativi rappresentanti, che hanno apposto la loro firma al Pass: l’assessore ai lavori pubblici del comune di Eboli, ente capofila, Vincenzo Consalvo, con il sindaco Martino Melchionda, il consigliere Raffaele Barlotti di Capaccio, l’assessore Alfredo Liguori e la consulente Elisabetta Delli Santi per Battipaglia, il vice sindaco di Agropoli Mauro Inverso, l’assessore Alfonso Grieco di Serre, il sindaco di Giungano Francesco Palumbo, quello di Roccadaspide Girolamo Auricchio, l’assessore di Altavilla, Fernando Iuliano, i sindaci di Albanella Giuseppe Capezzuto, di Trentinara Lorenzo Fraiese. Erano presenti anche Corrado Martinangelo, coordinatore dell’europarlamentare Paolo De Castro.
L’accordo è finalizzato alla ricerca e all’attivazione dei fondi europei da parte degli Enti Locali, quale occasione di crescita sociale e sviluppo territoriale.
“Questo protocollo sancisce l’impegno costante che la nostra Amministrazione – chiosa il consigliere comunale delegato, Raffaele Barlotti – sta profondendo nell’ambito delle tematiche inerenti l’Ambiente e la sostenibilità. Siamo certi che, solo attraverso un’azione sinergica con gli altri comuni, potremo ottenere l’attenzione e i finanziamenti utili per attivare i necessari programmi e progetti”.
Inoltre L’Amministrazione comunale di Capaccio Paestum e l’Istituzione comunale “Poseidonia” hanno accolto con grande soddisfazione il riconoscimento della Dieta Mediterranea quale patrimonio immateriale dell’umanità, sancito nei giorni scorsi a Nairobi dal Comitato Intergovernativo dell’Unesco. Il sindaco, Pasquale Marino, il presidente Corrado Martinangelo, unitamente ai rappresentanti della Giunta e della maggioranza, si congratulano con quanti si sono impegnati per l’ottenimento di questo prestigioso risultato, che avrà importanti ricadute turistiche ed economiche sul Cilento e della Piana del Sele.

Un plauso particolare va all’on. Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura dell’UE, il quale è stato tra i principali sponsor politici dell’iniziativa, insieme al Ministero delle Politiche Agricole.

“Rivolgiamo i più sentiti auguri – affermano il consigliere Carmine Caramante e il presidente Corrado Martinangelo – al presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Amilcare Troiano, con il quale fin da adesso siamo disponibili a qualsiasi tipo di collaborazione e all’attivazione di iniziative concrete per la promozione della Dieta Mediterranea, che vede come epicentro riconosciuto il Cilento, del quale il territorio di Paestum si propone come punto di riferimento. Un pensiero doveroso va anche a coloro i quali si sono, nel passato, prodigati per l’affermazione della Dieta Mediterranea e per la promozione del Cilento quale meta del buon vivere, come i compianti Angelo Vassallo e il giornalista Carmine Battipede”.



©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019