Coronavirus, in Cilento funerale non autorizzato: 15 nei guai. C’è anche un vigile

Infante viaggi

di Redazione

Hanno partecipato alla tumulazione di un uomo nel cimitero di Stella Cilento e sono finiti nei guai per inosservanza del Dpcm emanato dal governo per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il fatto è accaduto domenica pomeriggio a Stella Cilento, piccolo comune della provincia di Salerno. Sono stati i carabinieri della locale stazione a raggiungere il cimitero, dopo una segnalazione pervenuta in caserma, e a fermare l’assembramento. Un episodio analogo si è verificato alcuni giorni fa a Ceraso, altro comune del comprensorio cilentano. A Stella Cilento le forze dell’ordine hanno interrotto «l’ultimo saluto non autorizzato» e hanno multato 15 persone per non aver rispettato la normativa vigente. Tra loro c’è anche un vigile urbano. Solo pochi giorni fa Stella Cilento si fermava di nuovo per la prematura scomparsa di Chicco, un bimbo di 4 anni che lottava da tempo contro un brutto male. In quell’occasione nessuno vicino al piccolo feretro bianco del piccolo, esclusi i familiari più stretti. Questa volta, però, non è andata così e sono scattati i provvedimenti previsti dalla legge.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur