Offerta 2023

Mostra-scambio d’auto d’epoca, 7mila visitatori affollano i padiglioni di Vallo

| di
Mostra-scambio d’auto d’epoca, 7mila visitatori affollano i padiglioni di Vallo

Sono oltre 7mila i visitatori che hanno affollato, nei due giorni di apertura, la mostra scambio di auto, moto e ricambi d’epoca, di scena nel weekend nei padiglioni fieristici di Vallo della Lucania (SA). In particolare, la giornata conclusiva di oggi (21 marzo) è stata da record, con una fila continua di auto all’ingresso del centro espositivo e con i parcheggi esauriti.
Soddisfatti gli organizzatori, l’associazione Auto revival club di Orria e Fiere di Vallo, per lo straordinario gradimento ottenuto dalla rassegna che, alla quarta edizione, si è ormai affermata come uno degli eventi di punta del settore nel Mezzogiorno. I visitatori che hanno raggiunto Vallo per questo evento dedicato ai motori e al collezionismo d’epoca hanno travalicato i confini regionali e sono arrivati da tutto il centro-sud, ovvero Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia.

Tra gli appassionati che non sono voluti mancare all’appuntamento c’è stato anche il presidente del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Amilcare Troiano. Il giro tra gli stand è stato per lui l’occasione di un tuffo nel passato, come quando è salito in groppa a un Motom, il ciclomotore che rappresenta la genialità italiana del dopoguerra. «Era la piccola motocicletta di noi, scugnizzi napoletani, la prima senza targa che si poteva portare già a 14 anni – racconta – Ne avevo una in società con altri 7 ragazzi di Portici e la guidavamo un giorno a testa. Cambiando il manubrio piatto con uno prominente, ci sembrava di avere una Harley Davidson. Un mito della gioventù».
Poi elogia la rassegna di Vallo. «Ho provato una grande emozione. Appuntamenti come questi sono da incentivare perché valorizzano la grande tradizione industriale di qualità del nostro Paese – spiega Troiano – Come Parco siamo pronti a promuovere una passeggiata di auto d’epoca nell’area protetta, perché eventi di questo tipo attraggono un turismo di qualità sensibile alle bellezze del territorio».

La mostra-scambio di auto e moto d’epoca è la prima rassegna del calendario espositivo delle Fiere di Vallo, al suo tredicesimo anno di attività. «È il miglior inizio possibile della stagione – spiega Massimiliano Viviano delle Fiere di Vallo – Senza contare che è stata anche l’occasione per prendere nuovi contatti in vista della Fiera Campionaria, che si svolgerà dal prossimo 24 aprile al 2 maggio e sta già attirando una grande attenzione».
 
Nella prima giornata della mostra-scambio 41 motoveicoli sono stati sottoposti alla verifica per il rilascio del certificato di identità, o “targa oro”, dalla Commissione tecnica dell’Asi. A coordinare le operazioni di accertamento c’era il presidente nazionale della commissione tecnica moto dell’Asi, Mauro Pasotti, affiancato da altri 4 commissari. «Siamo rimasti favorevolmente colpiti dalla qualità dei veicoli presenti. La percentuale di interventi migliorativi di cui necessitano per ottenere la “targa oro” è più bassa della media nazionale – spiega Pasotti – Ciò vuol dire che i proprietari si sono informati bene prima di eseguire i restauri. Devo fare i complimenti anche all’Auto revival club di Orria e al suo presidente Giovanni Botti, perchè è uno dei club più attivi del Mezzogiorno. Presentare 41 motoveicoli in una sessione del Sud Italia è una rarità». 



©Riproduzione riservata
×