Le meraviglie del Parco nazionale del Cilento all’Arca di Noè su Canale 5

1477
Infante viaggi

La lontra e la tartaruga Caretta Caretta, le migliaia di specie floreali autoctone spontanee, tra cui la Primula di Palinuro, verdi colline e il mare, i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula, patrimoni dell’Unesco. Nella terra che ha dato i natali ai filosofi presocratici, patria della Dieta Mediterranea, arrivano le telecamere di Canale 5, del programma L’Arca di Noè, andato in onda domenica alle 13:40, il programma televisivo curato dal TG5 in onda ogni domenica.

La conduttrice Maria Luisa Cocozza con la troupe Mediaset, ad inizi settembre, è andata alla scoperta di una parte dei borghi più caratteristici e significativi del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Prima tappa Castellabate, che conserva tutto il suo fascino medievale. Nel viaggio, ad accompagnare la giornalista sono stati il presidente dell’ente Tommaso Pellegrino e il direttore Gregorio Romano: «Chi vuole vivere fino a 100 anni – ha detto Pellegrino – deve venire qui nel Parco. Lo ha fatto Ancel Keys che ad 80 anni decise di trasferirsi qui, dove ha vissuto fino ai suoi 101 anni».

Sei nidificazioni della tartaruga Caretta Caretta nel Cilento solo nell’estate 2019. «Proteggere i nidi sulle spiagge, sensibilizzare alla tutela della specie e studiare ogni aspetto di questo fenomeno è uno degli obiettivi che si è dato il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni insieme alla Stazione Zoologica Anton Dohrn – Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici, con cui è stato stretto un accordo per la salvaguardia di uno dei protagonisti del mare del Cilento», ha spiegato Pellegrino.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Dopo la pausa pranzo da Dazero per conoscere i prodotti a marchio Parco, le telecamere hanno fatto tappa nella caserma dei carabinieri forestali e nel museo naturalistico del lupo di Corleto Monforte. Nel Cilento esiste una popolazione di lontre molto cospicua ed esistono fiumi puliti nei quali si rifugia. Così come la lepre italica, specie delicata ed autoctona nel Cilento e sud Italia. Infine, suggestioni naturalistiche ed emozioni ai Capelli di Venere a Casaletto Spartano, dove il presidente invita tutti a conoscere il Cilento.

Guarda la puntata a questo link QUI

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl