Ritrovato un ordigno bellico della seconda guerra mondiale a Capaccio

0
27

Ieri mattina, sulla spiaggia del litorale di Capaccio, in località Foce Sele, è stato ritrovato un ordigno inesploso di evidente matrice bellica. Su segnalazione di alcuni bagnanti, gli agenti della polizia locale  sono immediatamente giunti sul posto per circoscrivere e far sgomberare l’area, richiedendo al contempo l’intervento del nucleo artificieri dell’Esercito.

I caporal maggiori Lucio Cucciniello e Roberto Cerasino del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta, hanno successivamente prelevato l’ordigno, rivelatosi una mina anticarro di costruzione tedesca risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Ancora attiva e contenente la bellezza di 5,5 kg di esplosivo con innesco a pressione, è stata fatta poi esplodere in una cava abbandonata in condizioni di assoluta sicurezza. Come supervisore delle operazioni di rimozione e disinnesco c’era il sindaco di Capaccio Paestum, Pasquale Marino, insieme all’assessore alla sicurezza, Salvatore Nacarlo. Sono intervenuti anche il comandante del Corpo Forestale dello Stato di Foce Sele ed i volontari del servizio 118 dell’Humanitas a bordo di un’ambulanza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here