• Home
  • Economia
  • In esposizione ricambistica e accessori. Sabato mattina sessione per il certificato di identità Asi

In esposizione ricambistica e accessori. Sabato mattina sessione per il certificato di identità Asi

di Federico Martino

Torna l’appuntamento cult dedicato ai motori e al collezionismo d’epoca nella location delle Fiere di Vallo. Sabato e domenica (20 e 21 marzo) i padiglioni espositivi di Vallo della Lucania (SA) faranno infatti da palcoscenico alla quarta edizione della "Mostra-scambio di auto, moto e ricambi d’epoca", uno dei più importanti eventi di settore del Mezzogiorno organizzato dall’associazione Auto Revival Club di Orria (Sa) e da Fiere di Vallo. L’apertura è a orario continuato, sabato dalle 8,30 alle 18 e domenica dalle 8,30 alle 17.
Oltre 200 espositori, provenienti da tutto il Centro-Sud con una consistente presenza della Sicilia, metteranno in mostra i loro cimeli in quattro padiglioni, per complessivi 6mila metri quadri di area attrezzata, più 3mila metri quadri di area esterna. Negli stand saranno presenti i più importanti operatori del settore che offriranno ai visitatori una vasta scelta di ricambistica d’epoca, tra accessori originali, auto e moto da restaurare, utensileria, pneumatici, parti elettriche, lamierati per carrozzeria, ma anche abbigliamento per chi ama le due ruote, rifacimento targhe, gadget per appassionati, manuali, editoria specializzata, stampe e riviste d’epoca. Ma ci saranno anche tanti collezionisti di auto e moto, che negli anni scorsi erano costretti a spostarsi per centinaia di chilometri per coltivare la passione dei motori storici.
Presso un’area riservata, inoltre, sabato mattina (dalle ore 8,30 alle 14) si terrà, come di consueto, la sessione di verifica per il rilascio del certificato di identità di motoveicoli a cura della Commissione tecnica dell’Asi.
Grande animatore della mostra-scambio è, come per le precedenti edizioni, l’Auto revival club di Orria (SA) presieduto da Giovanni Botti, che con i suoi circa 1.500 soci rappresenta una importante realtà associativa del Mezzogiorno. Dal lontano 1987, anno di costituzione del Club, federato Asi dal 1988, gli obiettivi sono stati l’incentivazione al recupero dei veicoli di interesse storico o in stato di abbandono e la promozione di manifestazioni legate alla valorizzazione del patrimonio automobilistico storico italiano.
"È un evento che cresce ad ogni edizione, sia in termini di successo di pubblico che di qualificazione degli espositori" spiega il presidente Giovanni Botti, da 20 anni impegnato nella valorizzazione di auto e moto da collezione. "Alla quarta edizione registriamo un interesse a livello nazionale e lo consideriamo un grande successo. Siamo riusciti, infatti, supportati dall’organizzazione efficiente delle Fiere di Vallo, a catalizzare le attenzioni su una manifestazione completamente nuova per il territorio del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, andando al di là di ogni ottimistica previsione."
Anche l’appuntamento del prossimo weekend ha già destato l’interesse di numerosi appassionati che da tutto il Centro-Sud hanno contattato gli organizzatori per chiedere informazioni. Una premessa che fa ben sperare di registrare il pienone anche per questa edizione.

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019