Offerta 2023

Nuovi servizi per la Città di Vallo, presentato oggi il sistema urbano Addevico

| di
Nuovi servizi per la Città di Vallo, presentato oggi il sistema urbano Addevico

Migliorare la vivibilità di una delle aree centrali di Vallo della Lucania, rendendo disponibili spazi destinati al tempo libero, allo sport e ai servizi pubblici essenziali. Il tutto in linea con i principi di sostenibilità e compatibilità ambientale e garantendo la massima qualità dei materiali costruttivi.
È l’obiettivo del progetto di riqualificazione del sistema urbano Addevico, un intervento integrato che riguarda una superficie di circa 18.000 mq. Sono previsti l’ampliamento del parco “Stella del Mattino”, la realizzazione di un parcheggio interrato a due livelli per 110 posti auto, un percorso fitness e salute all’aperto, un campo di calcetto e un sistema di passerelle in legno per collegare le diverse aree.
Il progetto, che risponde alle esigenze soprattutto di disabili, bambini e anziani, è stato presentato stamattina (22 marzo) dall’amministrazione comunale, nella sala consiliare di Vallo.
«È un progetto di grande importanza per la Città di Vallo e anche per le popolazioni dei Comuni limitrofi. Si inserisce in un quadro più ampio di intervento che punta alla vivibilità e alla riqualificazione del capoluogo e delle frazioni, secondo le previsioni del Puc – spiega l’assessore ai lavori pubblici Marcello Ametrano – In questo momento, stanno partendo più di 10 lavori pubblici sul territorio comunale. Raccogliamo infatti il frutto di un lungo lavoro di programmazione, progettazione e ricerca dei finanziamenti».
«L’Amministrazione guidata dal sindaco Luigi Cobellis ha posto sempre la massima attenzione alla tutela dell’ambiente – spiega l’assessore al bilancio Emilio Romaniello – Siamo tra i pochi Comuni d’Italia che hanno un piano e un regolamento per l’installazione della telefonia mobile e i ponti radiotelevisivi. L’impianto di depurazione che abbiamo rifunzionalizzato, inoltre, è all’avanguardia e oggi viene preso a modello dalle Università italiane come caso di studio».
«Anche l’assenza del sindaco Cobellis in questa sede è voluta – sottolinea Romaniello – perché non ha voluto confondere la campagna elettorale in corso con le realizzazioni dell’amministrazione comunale. Altri inaugurano strade con l’asfalto finto per farle vedere finite, lo stile di Cobellis è diverso».     
«Il progetto interessa quattro aree di intervento», spiega il direttore dei lavori, ing. Aniello Onorati.
Area 1. Realizzazione di un parcheggio interrato a due livelli con la copertura a livello strada su via Niccolò Lettiero destinata ad area verde attrezzato. Il parcheggio renderà disponibili 110 posti auto di cui 4 riservati ai disabili. L’area sovrastante sarà destinata ad area verde attrezzata con:
a.    una struttura in legno lamellare, di circa 80 mq, da destinare ad attività espositive, la struttura sarà dotata di impianto fotovoltaico tale da renderla autonoma dal punto di vista energetico;
b.    uno spazio attrezzato, di 100 mq, dedicato agli anziani con panchine e un pergolato in legno;
c.    uno spazio per i bambini con giochi, di circa 200 mq con fondo realizzato in idoneo materiale in gomma per la sicurezza degli stessi  bambini;
d.    un’adeguata distribuzione di elementi di arredo urbano di qualità, con panchine in legno;
e.    l’illuminazione degli stessi spazi.
Area 2. L’area 2 consiste nell’attuale Parco Stella del Mattino. Dall’area sovrastante il parcheggio interrato attraverso un passerella in legno lamellare, si giungerà al Parco che sarà oggetto di interventi di miglioramento quali il potenziamento del verde con messa a dimora di circa 20 alberi di alto fusto, potenziamento della pubblica illuminazione, miglioramento dell’arredo con nuove panchine in legno, rifacimento dell’attuale laghetto artificiale con passerella in legno.
 Area 3 e 4. Immediatamente a valle del Parco verrà sistemata l’area, individuata come area 4 , che sarà direttamente collegata al Parco Stella del Mattino attraverso la realizzazione di un’ulteriore passerella in legno che attraversa la via Addevico. In tale area si realizzerà un percorso fitness e salute all’aperto che avrà uno sviluppo di circa 500 metri. Il percorso fitness si svilupperà su una pista in terra battuta e sarà dotato di attrezzi in legno con relative tabelle illustrative degli esercizi. L’area circostante il percorso sarà interamente destinata a verde con panchine in legno, alberi ed illuminazione. L’area sarà recintata interamente con staccionata in legno; su tale area saranno ubicati altri giochi per bambini e un gazebo in legno complessivamente di circa 250 mq, che sarà adibito a infopoint e bar.
Inclusa nell’area 4 vi è l’area 3 , che oggi è uno spazio in terra battuta che viene utilizzato per il calcetto. Il progetto prevede di trasformarlo in uno spazio idoneamente attrezzato attraverso la realizzazione di un vero campo di calcetto in erba sintetica con recinzione, illuminazione, e uno spogliatoio con struttura in legno.

 

 



©Riproduzione riservata
×