Cilento, pugni e calci all’arbitro: calciatore nei guai

0
13

Ogni week end, sui campi da calcio del Cilento, si verificano spregevoli episodi. Durante la partita di calcio Felitto – Novi Velia, valida per la 13esima giornata del campiona di seconda categoria Campania girone L, il calciatore Gianni Stasi, della squadra di casa, è stato squalificato per quattro mesi perchè «rivolgeva frasi ingiuriose e minacce all’arbitro e alla notifica del provvedimento (cartellino rosso), gli si avvicinava e lo colpiva con diversi piccoli calci sui piedi. A fine gara, sempre Stasi, si avvicinava di nuovo all’arbitro e gli stringeva con forza la mano senza lasciargliela». Sospeso, invece, l’incontro tra Gioi Cilento e Arci Postiglione. Sottolano e Santangelo, due calciatori del Gioi, sono squalificati per due giornate. Non può giocare per i prossimi due match, anche Forlano del Postiglione. In prima categoria due turni di stop anche a Ruggiero del Cicerale e un turno a Scanniello del Rofrano, Coppola del Montesano, Sivo dell’Alfanese e Paglia e Gallucci della Gregoriana. Multa di 60 euro per il Santa Maria di Castellabate. I propri tifosi, infatti, durante la gara, hanno lanciato una bottiglietta di acqua in campo, per fortuna senza colpire e ferire nessuno.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here