Niente Tasi a Pollica, Pisani: «Venite nel nostro comune»

Le tasse continuano ad aumentare ma non a Pollica. Quanto annunciato dal sindaco Stefano Pisani in un manifesto apparso sui muri di Pollica, Acciaroli e Pioppi ad inizio agosto è stato rispettato con l’approvazione della nuova aliquota Tasi pari al 0,00 x 1000 durante il consiglio comunale di martedì 9 settembre.

«Qualche giorno fa il Tg3 delle 19:00 raccontava del Comune di Pollica e titolava ‘Benvenuti a Pollica – Comune (quasi) senza tasse’. Ieri il consiglio comunale ha approvato all’unanimità la nuova aliquota tasi 0,00X1000! 0 tasi per i cittadini di Pollica!» il commento di Pisani.

«Nel 2014 – recitava il manifesto di agosto – l’amministrazione comunale non ha apportato maggiorazioni alla tassazione sotto l’imperio della Tares e nulla ha previsto neppure con la cosiddetta mini-Imu. Niente Tasi, e addizionale Irpef allo 0,2 per cento, il minimo in Italia». «Mentre in Italia le imposte locali aumentano – prosegue il manifesto – a Pollica dal 2008 si riducono progressivamente».

«Una sana amministrazione della cosa pubblica – recitava ancora il manifesto – insieme alla salubrità dell’ambiente e alla valorizzazione delle risorse culturali e paesaggistiche, ti consentono non solo di fare delle gradevoli vacanze, ma rendono anche agevole una sistemazione duratura nel nostro Comune». Di qui l’invito del sindaco Pisani a trasferirsi a Pollica,  definito «paradiso fiscale a norma di legge».