Celso e la via dei presepi

di Giancarla Pisani

Presepi piccoli e grandi, con casette dai tetti colorati, giardini sempre fioriti, circondati da muschio vero, da collinette di terra e argilla ed  illuminati per tutta la notte come  se fossero tante luci di speranza in una strada stretta e lunga che porta quasi in fondo alla collina, in una località chiamata “Valle”. Si presenta così Via Velino a Celso, un’antica strada abitata un tempo da famiglie dedite all’agricoltura circondata da case con cortili e cantine che raccontano il lavoro dei tempi passati e ancora presenti. Oggi , in occasione del Natale, chi vive in questo incanto ha deciso di allestire tanti piccoli presepi, tutti all’aperto e tutti incastrati nelle mura in pietra che costeggiano la strada o nella roccia. Si cammina scendendo nella Valle in un’autentica strada che appare come un sogno dove si respira serenità e stupore quando all’imbrunire le luci si accendono e  piccole storie raccontate dai tanti presepi che si susseguono uno dietro l’altro appaiono come per incanto. Arrivati a Valle, in aperta campagna, l’emozione continua perché qui da sempre esiste una sorgente d’acqua e l’ultimo presepe, il più grande, la circonda quasi per intero come se volesse proteggere  la fonte che un tempo raccoglieva quotidianamente la gente e la vita del paese.


©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019