La Sagra del Fungo Porcino nelle piazze del centro storico

di Giuseppe Galato

Il Cilento è zona rinomata per chi ricerca nella gastronomia un modo particolare di vivere il turismo: la Sagra del Fungo Porcino che si terrà a Castelcivita il 26 settebre ne è un esempio lampante.

Fra le piazze del paese si potranno assaporare varie tipologie di piatti realizzati con uno dei funghi più famosi al mondo che nel Cilento trova terreno fertile per la propria crescita.

Ma Castelcivita non è solo gastronomia: tutti coloro i quali parteciperanno all’evento avranno al contempo la possibilità di visitare alcuni luoghi emblematici come le famose grotte carsiche, le Grotte di Castelcivita, la Chiesa di San Nicola fondata nel 1500, la Chiesa di San Cono e la Cripta costrute sul finire del VIII secolo, il Convento di San Antonio costruito nel XVII secolo (convento cappucini), il Convento di Santa Geltrude, complesso monastico delle suore di clausura di S. Chiara del 1588 nonchè la torre Angioina, ultimata nel 1284 per volere di Carlo I d’Angiò, dove sarà allestita una mostra sulla civiltà contadina.

La manifestazione avrà inizio alle 18.30 e si svolgerà all’interno del centro storico:
Risotto ai funghi in Piazza Umberto I
Penne ai funghi e frittelle ai funghi in Piazza Sant’Antonio
Spezzatino ai funghi Piazza Cono Perrotta
Pizza ai funghi Piazza San Cono
Stand dei prodotti locali Piazza Santa Sofia

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019